Eterno autunno – Luca Angelo Spallone: una raccolta di dodici racconti; storie dell’orrore, storie oscure, macabre e raccapriccianti.

Eterno autunno

eterno autunnoTITOLO: Eterno autunno

AUTORE: Luca Angelo Spallone

EDITORE: Robin Edizioni

PREZZO: € 18.00 cartaceo; € 7.99 e-book

 

RECENSIONE:

Eterno autunno di Luca Angelo Spallone contiene dodici racconti. Ci sono racconti lunghi e racconti più brevi; tutti sono storie dell’orrore, storie oscure, storie macabre e raccapriccianti.

Spesso abbiamo a che fare con racconti che restano in sospeso, che non hanno una vera e propria fine. Se avete letto qualche libro di Stephen King sapete cosa intendo; ed effettivamente qualche racconto sembra proprio richiamare le storie dell’autore americano, o per lo stile o per l’evoluzione della storia. Specifico che non ho mai avuto l’impressione che l’autore volesse copiare King, ho più che altro avuto l’idea che King sia stato una fonte di ispirazione.

Riesco a scrivere questa recensione dopo un bel po’ di giorni dalla lettura del libro e andando a rivedere i titoli dei racconti mi rendo conto che alcuni di essi me li ricordo come se li avessi letti ieri. Il ragno, il racconto che apre la raccolta, me lo ricordo bene; questo mi ha ricordato molto King, anche troppo forse, ma rimane uno dei miei racconti preferiti della raccolta. Questo racconto assieme a I vermi sono i due che ho trovato più raccapriccianti e che mi hanno provocato anche un po’ di ribrezzo e nausea, probabilmente perché gli animali coinvolti non sono dei più coccolosi e piacevoli.

Mi ricordo bene Gran Caffè Nostradamus, Rosso sangue, La cicatrice e L’Urlo Muto. Mi rendo conto che sono quelli che mi sono piaciuti di più e che soprattutto mi hanno dato da pensare.

Non posso poi non citare Eterno Autunno, il racconto che dà il nome all’intera raccolta nonché il racconto più lungo e il mio preferito tra tutti. Qui l’autore si è decisamente sbizzarrito con la fantasia. Davvero bello.

Sono racconti che bene o male hanno al centro le relazioni, con sé stessi e/o con gli altri; racconti che mettono in risalto il meglio e il peggio degli esseri umani coinvolti; racconti che mettono in scena stati d’animo inquieti, angosciati, penosi e selvaggi.

Forse per morire bisogna essere vivi, nel corpo e nell’anima, e io non lo ero.

Eterno autunno di Luca Angelo Spallone è stata una raccolta di racconti che mi è davvero piaciuta. Sebbene ci siano dei racconti che mi sono piaciuti più di altri – com’è normale che sia – non c’è un solo racconto che non mi sia piaciuto. Sono tutti molto coerenti tra loro e con lo stile dell’autore che sembra già piuttosto definito e riconoscibile, una sorta di marchio di fabbrica. E sottolineo – visto che purtroppo non è sempre scontato – che è anche un libro curato nell’editing.

Se amate le raccolte di racconti, e se amate il genere horror, i finali lasciati in sospeso, le storie che non hanno sempre un lieto fine, Eterno autunno di Luca Angelo Spallone può fare al caso vostro e io ve lo consiglio.

eterno autunnoeterno autunnoeterno autunnoeterno autunno

Link Amazon: Eterno autunno

Link Ibs: Eterno autunno

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Il canto di Calliope – Natalie Haynes

So Big Una storia americana – Edna Ferber

Un nuovo inizio – Marco Mencacci

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

AD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.