Vie di fuga – Lucrezia Sarnari: come vi comportereste se da domani i social e la connessione smettessero di funzionare per una tempesta solare?

Vie di fuga

vie di fugaTITOLO: Vie di fuga

AUTORE: Lucrezia Sarnari

EDITORE: Rizzoli

PREZZO: € 18.00 cartaceo; € 2.99 e-book

 

RECENSIONE:

La protagonista di Vie di fuga di Lucrezia Sarnari è Giulia, trentasette anni, sposata, con una vita sentimentale che gli sta stretta, e che ha allargato da qualche mese accogliendo nella sua vita Carlo, il suo amante.

Carlo lo può vedere solo nei weekend, quando Giulia se ne va a Roma per un corso di scrittura che magari la può aiutare a realizzare un piccolo sogno, vivere scrivendo libri. Durante la settimana Carlo si fa sentire, tramite messaggi su WhatsApp, che fanno battere il cuore a Giulia, che le fanno pensare che quello sia il suo amore più grande e più vero. Un bel problema quando, si pensa per una tempesta solare, ogni via di comunicazione è impossibilitata. Niente chiamate, niente messaggi.

Oltre a Giulia, in Vie di fuga facciamo la conoscenza delle sue due migliori amiche, Irene e Francesca. Anche le due amiche devono affrontare dei problemi, inerenti la vita sentimentale, la propria identità, il proprio lavoro. E Giulia scopre che a volte, anche chi pensiamo di conoscere perfettamente, nasconde qualcosa. Segreti che vengono confessati e racchiusi in un telefono, in un messaggio, ma che non si ha il coraggio di dire alle persone che ti vogliono bene, guardandole in faccia.

E poi ci sono anche Lara, Stefano e Camilla; tutti e tre studenti, due migliore amiche, e una coppia che sta cercando di riconoscersi come tale, di non aver paura del giudizio degli amici, e di rimediare a un errore che può risultare distruttivo.

Insomma, Vie di fuga è un libro che si basa sulle relazioni, relazioni vere, concrete e realistiche, che sembrano messe in contrapposizione con le relazioni virtuali.

È un libro leggero, che si fa leggere velocemente e che non ha grosse pretese. Con questo non intendo sminuire il romanzo, voglio dire che non è il solito libro che tenta di farti il sermone sull’importanza delle relazioni reali, sui pericoli nascosti nei social e nel mondo virtuale. Certo, Vie di fuga ti permette anche di riflettere su questo, ma senza risultare pesante, senza voler insegnare nulla.

E Giulia, be’, immagino che sia un personaggio che si ama o che si odia. Io non lo so cosa provo per lei. Non la odio, quello no, ma non posso nemmeno dire che la amo. Non condivido il suo modo di comportarsi con sé stessa, con il marito, con le amiche. Spesso e volentieri si mette al centro dell’attenzione, quando è chiaro che l’attenzione si dovrebbe focalizzare sull’amica che in quel momento si sta sfogando e sta soffrendo. Ma forse siamo tutti un po’ così. Forse anche noi, quando qualcuno si sfoga, cogliamo l’occasione per portare in piazza il nostro problema, simile a quello della persona che si sta sfogando, per dire come noi l’abbiamo affrontato, per dire come noi ne siamo usciti, per dire come noi pensiamo sia meglio comportarsi. Noi, noi, noi.

Al di là del tradimento di Giulia, qui ognuno avrà un suo modo di vedere le cose, credo che con lei ci si possa rivedere facilmente. Alla fine Giulia cerca “semplicemente” la felicità. E il problema è che quando pensa di averla trovata, tempo qualche giorno, qualche mese, qualche anno, si rende conto che le manca di nuovo qualcosa. E non è forse così per molti di noi? Ci diamo un obiettivo, ci convinciamo che una volta raggiunto quello saremo felici, e sarà così, ma per un breve periodo di tempo, perché poi ci porremo un nuovo obiettivo da raggiungere, in un loop senza fine.

E come mi comporterei io se da domani i social smettessero di funzionare? Posso dire che starei bene? Certo, se smettessero di funzionare solo per me e non per gli altri andrei in paranoia, poco ma sicuro. Ma se smettessero per tutti, se tutti fossimo costretti a riallacciare contatto con la realtà e con gli altri solo incontrandoci di persona, starei bene. Certo, sarebbe faticoso. La cosa positiva dei social e di internet in generale è che ti dà la possibilità di mantenere un contatto con persone fisicamente lontane. Da qualche anno ho regolarmente delle chiacchierate con una persona che vive a Milano, con una che vive a Rieti, con un’altra che vive in Sardegna. Vivo all’estero, e internet mi permette di vedere i miei genitori, anche se tramite uno schermo, tutte le volte che voglio. I benefici ci sono. Ma i social e la possibilità di essere connessi virtualmente non sempre è positiva. E ammetto, più di qualche volta quello che succede nei social influenza il mio benessere psicofisico.

Mi sa che mi sto perdendo in chiacchiere, però vedete? Vie di fuga ti porta a pensare; quindi, tirando le fila del discorso, direi che se cercate un libro leggero per l’estate, che abbia comunque dei contenuti al suo interno, vi consiglio il romanzo di Lucrezia Sarnari.

Se chiedi a ognuna di loro se è felice, loro non mancheranno di rispondere di sì. Io, invece, ho smesso di chiedermelo, a patto di non restare ferma dove sono. Improvviso, faccio casino, ma non voglio tornare mai più nel pantano. Non ho rivalutato l’onestà verso gli altri, qualche segreto, alcune piccole omissioni possono aiutarci a vivere meglio, lo penso ancora. La cosa con cui non voglio più scendere a compromessi, invece, è la sincerità verso me stessa. Ci provo, anche se non sempre ci riesco.

vie di fugavie di fugavie di fuga.5

Link Amazon: Vie di fuga

Link Ibs: Vie di fuga

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Sogni di mostri e divinità – Laini Taylor

Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde – Robert Louis Stevenson

La metà oscura – Stephen King

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.