The Mandalorian: serie lancio di Disney+ dell’universo Star Wars, tra Il ritorno dello Jedi e Il risveglio della Forza, con protagonista un mandaloriano.

The Mandalorian

The Mandalorian è una serie televisiva creata da Jon Favreau (lo stesso regista di Iron Man, Iron Man 2, Il libro della giungla e Il re leone per citarvi alcuni film) e prodotta da Lucasfilm, ed è la serie di lancio della nuova piattaforma streaming Disney+.

La serie è ambientata tra il film Il ritorno dello Jedi e Il risveglio della Forza, anni in cui la Galassia ha attraversato un periodo di transizione, in bilico tra la caduta dell’Impero e il ritorno della Repubblica.

Il protagonista è un mandaloriano, Din Djarin (interpretato da Pedro Pascal), cacciatore di taglie inizialmente interessato solo ed esclusivamente a perseguire i suoi obiettivi, rispettando il credo mandaloriano e i valori di una professione piuttosto ambigua.

La concezione di Mando cambia nel momento in cui incontra e si affeziona a Baby Yoda, nome che tutti noi fan di Star Wars usiamo per riferirci a questo adorabile esserino verde mangia ranocchie.

Mando sembra il tipico eroe di questo universo fantastico, soprattutto se andiamo a considerare il suo passato: è rimasto orfano fin da bambino; è stato accolto da una figura che presumiblmente gli ha fatto poi da padre; è stato cresciuto seguendo un percorso che capiamo essere essenziale per la Galassia e per il suo futuro.

The Mandalorian è una serie puramente avventurosa, basata anche su scene di azione e battaglie (alcune davvero molto entusiasmanti). D’altronde Star Wars non è che si sia mai concentrato su una sceneggiatura particolarmente intensa e impegnata; la cosa viene confermata dallo stesso Mando che soprattutto nelle prime puntate avrà spiaccicato sì e no cinque frasi.

Ogni puntata (in tutto la prima stagione è formata da otto episodi dalla durata piuttosto breve, circa trenta-quaranta minuti) sembra essere un’avventura a sé stante, dà quasi l’impressione che tutto sia scollegato. In realtà si arriva alle ultime due puntate e tutto si collega, “tutti” i nodi vengono al pettine (considerato che ad ottobre uscirà la seconda stagione, ovviamente non tutti i nodi sono giunti a questo benedetto pettine, di risposte ne mancano, però diciamo che alla fine si vede che c’è un disegno più ampio, e che tutto ha avuto un senso alla luce delle due puntate finale).

Il viaggio è senza dubbio una tematica importante e i luoghi visitati da Mando sanno di Star Wars in ogni loro caratteristica: sono location che noi fan ci aspettavamo di vedere, così come le armi e i mezzi di trasporto usati.

Personalmente The Mandalorian non mi ha fatto impazzire urlando gasata per ogni episodio, ma è indubbiamente stata una serie che ho apprezzato. I mandaloriani sono delle figure interessanti e sono sicuramente curiosa di saperne qualcosa in più sulla loro storia e sul loro credo. Ci sono stati dei personaggi che hanno un potenziale niente male e che immagino compariranno anche nella prossima stagione. Sul vero cattivo della stagione, Moff Gideon (interpretato da Giancarlo Esposito, che potreste riconoscere per il ruolo interpretato in Breaking Bad come Gus Fring), non mi posso esprimere più che tanto visto che è apparso solamente nelle ultime due puntate. Diciamo che promette bene, soprattutto la sua spada laser oscura che già desidero, e che sicuramente avrà un ruolo di maggior rilievo nella seconda stagione.

Credo che come prima serie tv, e come prima stagione, The Mandalorian sia un prodotto valido, ma credo anche che si possa dare di più con i personaggi, principali e secondari, che la compongono.

Di sicuro sono curiosa di vedere come se la caveranno con la seconda stagione.

the mandalorianthe mandalorianthe mandalorian

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

The Witcher – Prima stagione

Anne with an E – Terza stagione

The Man in the High Castle – Quarta stagione

A presto serie tv addicted,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare anche attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.