Nevernight Mai dimenticare – Jay Kristoff: primo volume degli accadimenti di Illuminotte, dove la notte, il verobuio, esercita il suo potere ogni due anni.

Nevernight Mai dimenticare

nevernight mai dimenticareTITOLO: Nevernight Mai dimenticare

AUTORE: Jay Kristoff

EDITORE: Mondadori

PREZZO: € 20.00 cartaceo; € 9.99 e-book

 

RECENSIONE:

Nevernight Mai dimenticare è il primo volume della trilogia fantasy degli accadimenti di Illuminotte.

La protagonista è Mia Corvere, discendente da una famiglia benestante di Godsgrave, che quand’era solo una bambina è stata costretta dalla madre ad assistere all’uccisione del padre. Subito dopo l’intera famiglia è stata distrutta: sua madre è stata incarcerata assieme al fratellino di Mia mentre lei stessa ha rischiato di essere uccisa.

Da quel momento ha avuto inizio il cambiamento di Mia e la sua voglia di vendetta: uccidere tutte quelle persone che hanno rovinato la sua famiglia (questi passaggi, e spesso anche il personaggio di Mia, ricordano molto Arya Stark delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di George R.R. Martin) diventando un’assassina grazie all’istruzione della Chiesa Rossa.

Mia ha come compagno inseparabile Messer Cortese, un gatto fatto di ombre e tenebre che si nutre delle sue paure.

Il mondo fantasy creato da Jay Kristoff ha tre soli che rendono praticamente impossibile l’avvento della notte. Accadimento che avviene ogni due anni e qui si ha un periodo chiamato verobuio.

Un mondo distopico dove per i personaggi politici e la società sembra di essere nell’antica Roma, mentre per le ambientazioni sembra di essere nell’antica Venezia.

Nevernight è sicuramente una saga fantasy che si rivolge più ad un pubblico adulto considerando il linguaggio spesso scurrile, a volte proprio volgare, specchio di una società corrotta, malata e sporca fino al midollo. E poi ovviamente non mancano nemmeno alcune scene splatter. Niente di tutto ciò a mio avviso è esagerato (voglio dire, chiunque di noi dice un po’ di parolacce nella sua quotidianità, no?) però mi sembra giusto specificare queste caratteristiche qualora ci siano dei ragazzini particolarmente giovani interessati a questa saga.

Devo dire che nei primi capitoli di Nevernight Mai dimenticare ho fatto un po’ fatica ad ambientarmi per lo stile narrativo di Jay Kristoff, ma poi quando si entra nel vivo della vicenda è stato impossibile staccarsi dalle pagine grazie anche a continue scene di azione e colpi di scena spesso inaspettati e sconvolgenti.

Un’altra caratteristica peculiare di Nevernight sono le note a piè di pagine: alcune geniali, divertenti e irriverenti, altre più serie e professionali che aiutano a capire il mondo fantasy in cui vive e sopravvive Mia. Devo dire però che alcune note le ho trovate un po’ troppo lunghe e spesso inserite in punti ricchi di suspense dove personalmente io non le avrei messe visto che fanno un po’ scemare l’ansia del momento.

Fin dalla prima pagina, in una sorta di premessa, Jay Kristoff, o il narratore degli accadimenti di Illuminotte chiunque esso sia, ci dice chiaramente quale sarà la fine di Mia: fin da subito capiamo che ci dobbiamo mettere il cuore in pace, che la storia non avrà un lieto fine e che sarà inutile nutrire delle speranze a riguardo, eppure sapere come finirà non ci porterà ad abbandonare la lettura ancora prima di entrare nel vivo della faccenda, no, tutt’altro. Pur sapendo che non c’è scampo e che non ci sarà limite al peggio continueremo a leggere sia perché vogliamo sapere sia perché, da stupidi umani, avremo sempre un briciolo di speranza. Oh, quanto siamo ingenui.

Il primo libro di Nevernight mi è piaciuto davvero molto, dire che l’ho divorato e che non riuscivo a staccarmi non rende minimamente l’idea. E nemmeno specificare quanto ho già sofferto rende minimamente l’idea.

Per capire dovete leggerlo, dovete immergervi nelle tenebre e nell’oscurità dell’animo di Mia, che vive in un luogo in cui i soli non tramontano praticamente mai. Bell’ossimoro no?

«Mai tirarsi indietro. Mai avere paura» sospirò Mia. «E mai, mai dimenticare.»

nevernight mai dimenticarenevernight mai dimenticarenevernight mai dimenticarenevernight mai dimenticare.5

Link Amazon: Nevernight Mai dimenticare

Link IBS: Nevernight Mai dimenticare

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Royal Assassin – Robin Hobb

Un gioco di troni – George R. R. Martin

L’inviato di Cesare – Andrea Oliverio

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Prodotto offerto da Mondadori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.