La Ragazza della Palude – Delia Owens: un libro delicato in cui Kya, la protagonista, cresce in una palude, riuscendo a sopravvivere prima, e a vivere poi.

La Ragazza della Palude

la ragazza della paludeTITOLO: La Ragazza della Palude

AUTORE: Delia Owens

EDITORE: Solferino

PREZZO: € 18.00 cartaceo; € 9.99 e-book

 

RECENSIONE:

Kya, la protagonista, fin da piccola ha dovuto cavarsela da sola: la madre è stata la prima ad andarsene, non riuscendo più a sopportare le percosse del marito e una vita fatta di povertà; un po’ alla volta se ne sono andati i fratelli, in cerca di un futuro migliore; e poi se n’è andato anche il padre, lasciando Kya completamente sola a sei anni.

Kya però ha imparato a crescere con la compagnia della palude, tra i suoi canali e i suoi canneti, con il pantano e i gabbiani come suoi unici amici.

Grazie a un ragazzo, Tate, Kya imparerà a fidarsi dell’uomo, imparerà a leggere senza andare a scuola, a sapere i nomi latini di animali e piante e comincerà a vivere sempre meglio.

Ma dovrà imparare anche che l’uomo può tradire, che si può perdere la fiducia, che si deve contare sempre e solo su di sé, che si può rimanere soli ancora una volta, che ci si deve difendere per sopravvivere, che quando qualcuno muore, come Chase Andrews, il primo sospettato sarà lei, la Ragazza della Palude.

Ho accettato la lettura di questo libro convinta si trattasse di un thriller; in realtà La Ragazza della Palude di Delia Owens (titolo originale Where the Crawdads Sing; tradotto in italiano da Lucia Fochi) è molto altro.

È principalmente un libro delicato dove si nota che l’autrice ha condotto una vita da naturalista, e questa sua passione, questo suo amore, si percepisce e si respira in ogni pagina, trasmettendolo anche al lettore.

Ho trovato davvero affascinante la vita di Kya. Non l’aspetto povero, non il fatto che una bambina non sia riuscita ad andare a scuola, non il fatto che sia stata abbandonata da tutti, non il fatto che il padre picchiava la madre e anche lei e i suoi fratelli, no, quello no; ma la sua vita e il suo amore per la palude.

Ho trovato affascinante come Kya riesca ad entrare in contatto con la natura e come stia male in sua assenza; come riesca a riconoscere una varietà incredibile di uccelli dalle piume che ritrova (e che colleziona); come riesca a districarsi tra tutti i sentieri della palude; come sia riuscita a sopravvivere prima e a vivere poi, in quella palude, in quel pantano che solo pantano non è.

Il pantano non è palude. Il pantano è un luogo di luce dove l’erba cresce nell’acqua e l’acqua scorre verso il cielo. Ci sono ruscelli che serpeggiano portando il globo del sole verso il mare e uccelli dalle lunghe zampe che si levano con grazia inattesa, quasi non fossero fatti per volare, contro il boato di migliaia di oche delle nevi.

A Kya mi ci sono affezionata. Forse perché ha dovuto cavarsela praticamente da sola, forse perché era incompresa e derisa dalla maggior parte delle persone, quando in realtà era una delle bambine, ragazze, donne più timide e introverse di sempre.

Delia Owens è stata così brava a caratterizzare questo personaggio che quasi ci credo alla sua esistenza. Mi sembra di vederla, Kya, nella sua palude, che raccoglie conchiglie, che disegna l’erba, che annusa quello che trova, che fa la polenta, che se ne va in barca, che dà da mangiare ai gabbiani.

Mi sembra di vederla, Kya, e di sentirla tra i rami scossi dal vento, nel profumo della pioggia estiva o nella pelle cocente per il sole.

Mi è entrata dentro, Kya, nel cuore, sottopelle, con la sua delicatezza, con la sua timidezza, con la sua rabbia, con la sua malinconia, con il suo amore per la vita.

Date a Kya la possibilità di farsi conoscere, e farsi amare, anche da voi.

la ragazza della paludela ragazza della paludela ragazza della paludela ragazza della palude

Link Amazon: La Ragazza della Palude

Link IBS: La Ragazza della Palude

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Grado nell’ombra – Andrea Nagele

Sherlock Holmes Tutti i romanzi – Arthur Conan Doyle

La quinta stagione – N. K. Jemisin

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Prodotto offerto da Solferino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.