The Alienist RECENSIONE SERIE TV: serie tv tratta dall’omonimo romanzo scritto da Caleb Carr ambientato nella New York del 1896.

The Alienist

The Alienist è una serie tv tratta dall’omonimo romanzo scritto da Caleb Carr.

La serie è ambientata a New York nel 1896 e l’ambientazione storica è forse la parte più interessante di questa serie tv. Vengono infatti messe in risalto le contraddizioni e i lati oscuri di una Nazione spesso incoerente e aspetti sociali tuttora molto rilevanti e attualissimi come la discriminazione legata all’essere donna, legata alla propria sessualità o alle proprie origini.

Assistiamo ad una New York malata; una New York dove i ricchi stanno da un lato e i poveri dall’altro; una New York che da un lato risplende e dall’altro è abbandonata a sé stessa e ai suoi decadenti palazzi.

Il titolo della serie tv si riferisce, come viene chiarito all’inizio di ogni episodio, all’idea che una persona con un disturbo mentale si ritrovi alienata dalla propria vera natura. L’alienista è l’esperto che studiava questi soggetti.

The Alienist è un thriller psicologico che inizia nel momento in cui viene ritrovato il corpo di un ragazzino, orribilmente mutilato, che si prostituiva travestendosi da donna pur di sopravvivere.

Il protagonista principale è lo psicologo criminale e alienista Laszlo Kreizler, attorniato però da una cerchia di amici-colleghi: l’illustratore John Moore (nonché il mio personaggio preferito), la segretaria del nuovo commissario di polizia Sara Howard, l’appena citato commissario Theodore Roosvelt e due detective della polizia di New York: Marcus e Lucius Isaacson.

L’aspetto che più mi è piaciuto di questa serie è stata proprio l’ambientazione storica e la cura per i dettagli mostrati per questo aspetto. Molto interessante è stato poi assistere ai primi passi compiuti nel mondo dell’investigazione e dei pensieri sulla psicologia criminale (in quest’ultimo caso però trovo che il tutto sia stato troppo blando e generico). Nonostante queste premesse molto interessanti, ho trovato The Alienist una serie tv troppo lenta, con episodi poco incisivi e con un finale di stagione che si è svolto poi all’improvviso, senza nemmeno soddisfare la curiosità degli spettatori, parlo almeno per me, che si aspettavano un approfondimento psicologico che invece non c’è stato.

Sinceramente non so se potrei guardare anche un’eventuale seconda stagione, probabilmente se questo avverrà, lo farò solo per due principali ragioni: vedere come si evolveranno le cose, se ci sarà più dinamicità e vedere l’evoluzione di John Moore.

the alienistthe alienistthe alienist

Leggi altre Recensioni Film e Serie TV

A presto serie tv addicted,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.