Il suono del mondo a memoria – Giacomo Bevilacqua: una storia commovente, grazie alle parole, grazie ai silenzi ma anche e forse soprattutto grazie alle immagini.

il suono del mondo a memoria

il suono del mondo a memoriaTITOLO: Il suono del mondo a memoria

AUTORE: Giacomo Bevilacqua

EDITORE: Bao Publishing

PREZZO: € 21.00 cartaceo; € 7.77 e-book

 

RECENSIONE:

Sam, fotografo di professione, sta passando un periodo particolarmente difficile.

Per affrontarlo decide di andare a New York per due mesi e non parlare con nessuno.

In questo suo viaggio lo accompagneranno la sua amica più fidata e dalla quale non si separa mai ovvero la macchina fotografica e un paio di cuffie che lo aiuteranno ad isolarsi dal caos metropolitano, rilassandolo con la canzone di Chat Baker, e così, al ritmo di 1.. 2.. 3.. 4.. Sam affronterà questa impresa.

Il suono del mondo a memoria è per Giacomo Bevilacqua non solo il suo primo graphic novel ma anche la sua prima esperienza a colori: pazzesco. Pazzesco perché leggendo e guardando questo capolavoro non avrei mai pensato che questa, per Bevilacqua, fosse la sua prima volta.

I colori usati dall’autore sono molto vari: ci sono tavole in bianco e nero, tavole con gradazioni di colori freddi e tavole con gradazioni di colori caldi. Queste ultime sono state le mie preferite e quelle a cui attualmente continuo a pensare.

Il rosso, l’arancio e il giallo usati da Bevilacqua hanno fatto sì che su New York ci fosse quasi un costante autunno e un costante tramonto: colori e sensazioni che si riflettevano sulle persone, sul paesaggio della Grande Mela e sugli edifici. Questo mi ha trasmesso calore e un sentimento di pace, serenità e tranquillità.

Ho avuto la fortuna di leggere Il suono del mondo a memoria proprio in una giornata particolarmente nera, in cui ero arrabbiata e nervosa. Questo libro mi ha trasmesso una tranquillità inaspettata; durante e alla fine della lettura stavo bene, mi sentivo bene, in pace con me stessa e con gli altri.

Quella narrata da Bevilacqua è stata per me una storia commovente, grazie alle parole, grazie ai silenzi ma anche e forse soprattutto grazie alle immagini che spesso sembravano più fotografie che disegni.

Ci ho pensato e ripensato ma non trovo un difetto in questo graphic novel.

Ho amato Sam, il suo ciuffo, il suo sguardo sfuggente, il suo essere introverso, il suo amore per la fotografia e quelle cuffie sempre con sé.

Ho amato New York, protagonista secondaria di questo fumetto e non semplice sfondo; ho amato Central Park: secondo Sam non esiste un unico Central Park perché esso varia e cambia a seconda della stagione, dell’orario e del proprio umore. Bevilacqua è riuscito perfettamente a trasmettere tutto ciò.

Ho amato i colori delle tavole.

Ho amato le conversazioni, la narrazione in prima e in terza persona, gli scambi tramite e-mail.

Ho amato i lunghi silenzi che mi hanno permesso di soffermarmi sulle tavole. Non sentivo l’esigenza di affrettarmi, provavo un naturale bisogno di osservare, guardare e soprattutto vedere; ho passato interi minuti sulle tavole, e più volte tornavo indietro perché avevo la necessità di guardare e vedere ancora.

Se guardi e non riesci a vedere, forse il problema è che in realtà non stai ascoltando te stesso.

Succede, quando si è convinti di conoscere il suono del mondo a memoria.

Ho amato tutto di questo graphic novel tanto che trovo veramente difficile parlarvene, come se le emozioni prendessero il sopravvento sui miei pensieri.

Voglio concludere questa recensione con il primo pensiero che ho avuto quando ho chiuso il libro: “Se fossi stata una fumettista, questo è il graphic novel che avrei voluto pensare, scrivere e disegnare“.

il suono del mondo a memoriail suono del mondo a memoriail suono del mondo a memoriail suono del mondo a memoriail suono del mondo a memoria

Link Amazon: http://amzn.to/2mA6pmU

Leggi anche altre Recensioni libri

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

 

4 Replies to “Il suono del mondo a memoria – Giacomo Bevilacqua RECENSIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.