WRAP UP Letture del mese Novembre 2017: ritorna l’appuntamento con la rubrica in cui vi farò un riassunto di tutte le letture fatte in questo mese.

Wrap up letture del mese Novembre 2017

Christine La macchina infernale di Stephen King (Sperling & Kupfer): ho amato questo libro dalla prima all’ultima pagina. Ho ritrovato il King che mi ha fatto innamorare dei suoi libri e non possa fare altro che consigliarvelo. Sperate di non imbattervi in una Plymouth del 1958 rossa e bianca, se la vedete sappiate che non sarete al sicuro nemmeno dentro casa. Non sarete al sicuro da nessuna parte. [rec. completa qui]

Una famiglia quasi perfetta di Jane Shemilt (Newton Compton Editori): purtroppo non mi sono sentita molto coinvolta e non provavo nemmeno la spinta a continuare a leggere senza staccarmi. Chiudevo il libro molto tranquillamente, nonostante la curiosità. [rec. completa qui]

Le streghe di Atripalda di Teodoro Lorenzo (Bradipolibri): mi sento di consigliare questa raccolta di racconti a tutti voi, amanti o meno dello sport. Non vi annoierete e anzi, proverete emozioni molto diverse tra loro per ogni storia che leggerete. [rec. completa qui]

La collezionista di libri proibiti di Cinzia Giorgio (Newton Compton Editori): trovo che questo libro sia frutto di molta ricerca e molta passione da parte della Giorgio. Personalmente ho trovato alcuni eventi piuttosto prevedibili ma la storia è piacevole da leggere e anche interessante, è un racconto da cui sicuramente si può imparare qualcosa. [rec. completa qui]

The Moneyman La vera storia del fratello di Walt Disney di Alessio De Santa, Filippo Zambello, Lorenzo Magalotti, Giulia Priori e Lavinia Pressato (Tunué): mi è piaciuto tantissimo, ho indubbiamente appreso aneddoti e fatti che non conoscevo minimamente e sicuramente adesso conosco meglio Walt e Roy Disney e la storia della loro azienda.Si tratta di una biografia da cui traspaiono sentimenti, amore e passione: per la famiglia, per il proprio lavoro e i propri sogni e forse è proprio per questo che amiamo Walt Disney nonostante le sue imperfezioni. [rec. completa qui]

How to be a heroine or what I’ve learned from reading to much di Samantha Ellis (Vintage): il libro non mi ha colpito particolarmente. L’ho trovato piuttosto noioso e spesso anche ripetitivo e prolisso, credo che l’autrice avrebbe potuto scrivere questo libro con la metà delle parole che effettivamente ha utilizzato. Trovo bellissima l’idea di fondo (aspetto che mi ha infatti portata ad acquistare il libro) ma probabilmente lo stile di scrittura della Ellis non mi ha conquistato come mi aspettavo sarebbe accaduto. [rec. completa qui]

Invito a Capri con delitto di Emilio Martini (Corbaccio): è stata una lettura piacevole e scorrevole, un caso non banale con un commissario fuori dagli schemi che dà un tocco di frizzantezza in più alla storia. [rec. completa qui]

La piccola libreria di New York di Miranda Dickinson (Newton Compton Editori): le cose che mi sono piaciute di questo libro sono assai poche. Posso dire a cuor leggero che si tratta di un libro da poter dimenticare facilmente. [rec. completa qui]

 

Bene lettori siamo giunti al termine di questo wrap up.

Voi cosa avete letto? Vi sono piaciute le vostre letture? Fatemi sapere!

Vi lascio il link del wrap up di Ottobre qui

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso i link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Rispondi