Da animali a dèi. Breve storia dell’umanità – Yuval Noah Harari

TITOLO: Da animali a dèi. Breve storia dell’umanità

AUTORE: Yuval Noah Harari

EDITORE: Bompiani

PREZZO: € 16.00 cartaceo; € 9.99 e-book

 

RECENSIONE:

Da animali a dèi è un saggio che spiega come l’uomo si è associato per creare città, regni e imperi; come ha costruito la fiducia nel denaro, nei libri e nelle leggi; come si è ritrovato schiavo della burocrazia, del consumismo e della perenne ricerca della felicità.

L’Homo sapiens conquistò il mondo grazie soprattutto al suo linguaggio unico.

Yuval Noah Harari si è dimostrato essere un ottimo narratore non solo per la sua capacità di parlare di storia in modo chiaro e non confusionario, non solo perché ha la capacità di mantenere a lungo l’attenzione del lettore su un argomento non proprio leggero ma anche perché quando afferma qualcosa che va contro la nostra opinione o il nostro modo di vedere le cose (mi sono esagitata quando ha affermato che non siamo tutti uguali) poi spiega il suo punto di vista così bene che alla fine ci ritroviamo a pensare “beh se è così allora non ha tutti i torti” e poi nell’ultima riga del paragrafo ci fa sentire ugualmente contenti perché ci fa capire che la nostra opinione è corretta tanto quanto la sua ma se e solo se intendiamo le cose in un certo modo.

Credo che Harari sia nato per essere un oratore, un oratore di quelli bravi, di quelli che ti catturano e non ti lasciano più.

La cultura tende a sostenere che essa proibisce solo ciò che è innaturale. Ma da un punto di vista biologico, niente è innaturale. Tutto quello che è possibile è, per definizione, anche naturale. Un comportamento realmente innaturale, cioè che vada contro le leggi di natura, semplicemente non può esistere, per cui non avrebbe bisogno di alcuna proibizione.

Da animali a dèi è in realtà molto più che un saggio storico perché parla anche di biologia e psicologia, di politica e di economia, di religione e di sociologia.

La vera pace non è la semplice assenza di guerra. La vera pace comporta l’implausibilità della guerra. Non mondo non c’è mai stata vera pace.

Questo saggio è una fonte inesauribile di sapere.

Ciò suggerisce la possibilità che l’enorme miglioramento delle condizioni materiali avvenuto nel corso degli ultimi due secoli sia stato controbilanciato dal crollo della famiglia e della comunità. Se è così, l’individuo medio oggi potrebbe non essere affatto più felice di quanto fosse nel 1800. Anche la libertà di cui abbiamo tanta considerazione potrebbe lavorare contro di noi. Possiamo sì scegliere la persona da sposare, gli amici e i vicini, ma loro possono scegliere di lasciarci. Dato che l’individuo esercita un potere senza precedenti nel decidere il corso della propria vita, è sempre più difficile assumersi responsabilità. Viviamo così in un mondo sempre più solitario di comunità e famiglie in dissoluzione.

Durante la narrazione il lettore ha anche la possibilità di scontrarsi con domande scomode che lo costringono alla riflessione.

Può esserci qualcosa di più pericoloso di una massa di dèi insoddisfatti e irresponsabili che non sanno neppure ciò che vogliono?

Volevo poi fare un piccolo appunto sull’editing che mi ha lasciata un po’ perplessa; ci sono infatti molti errori di battitura e addirittura un intero paragrafo riportato doppio nella pagina successiva. Sinceramente da una casa editrice come la Bompiani e in un libro di questo spessore sono, per quanto mi riguarda, errori poco accettabili.

In ogni caso a parte questo “dettaglio” vi consiglio la lettura di questo libro anche se non amate i saggi e anche se non amate la storia perché la sua lettura non comporta la noia a volte tipica dei saggi e perché dire che questo è un saggio storico significa incasellarlo in una categoria per lui troppo ristretta.

Link Amazon: Da animali a dèi. Breve storia dell’umanità

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

Vi lascio il link dove potrete trovare tutte le recensioni che ho scritto finora: Recensioni Libri

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.