Ci voglio credere – Marco Scarcella: la storia di Marco è la storia di molti giovani che desiderano andarsene da un Paese che sentono troppo stretto.

ci voglio credere

ci voglio credereTITOLO: Ci voglio credere

AUTORE: Marco Scarcella

EDITORE: Self-publishing

PREZZO: € 14.50 cartaceo; € 3.99 e-book

 

RECENSIONE:

Il protagonista di Ci voglio credere si chiama Marco, proprio come l’autore del romanzo, Marco Scarcella. È un ragazzo cresciuto nel Salento a cui non sono mai mancati piatti abbondanti, dei genitori e un fratello che, nonostante i bisticci, lo hanno sempre amato, diversi amici e un grande amore per il mare.

Nonostante questa vita serena, Marco a un certo punto sente il bisogno di andarsene da quella terra che tanto ama, ma che per lui non è abbastanza.

Quella di Marco può benissimo essere la storia di molti giovani che in un determinato momento della loro vita cominciano a percepire come troppo ristretto il paese, piccolo o grande che sia, che li ha visti nascere e crescere.

È come se ci fossero delle mura invisibili che impediscono a questi ragazzi di spiccare il volo, di realizzare sé stessi e di essere davvero soddisfatti della loro vita.

Una sorta di mal di vivere che li porta a emigrare spesso e volentieri in un’altra Nazione, percepita come migliore, come maggiormente ricca di opportunità.

E non nego che in Marco mi ci sono rivista un po’. Il mio paesino l’ho sempre sentito stretto, in tutti i sensi: piccolo e di vedute non troppo aperte. Sono sempre stata convinta che l’Italia fosse un luogo meraviglioso, ricco di qualsiasi cosa, dove ricchi si può diventare, non solo materialmente parlando. Ma sono anche sempre stata convinta che l’Italia sia mal gestita. E col passare degli anni mi sono convinta che fuori dall’Italia si potesse stare meglio. Me ne sono andata.

Sono passati quattro anni, e in tutta onestà non vedo l’ora di tornare a Casa mia.

Credo che nessun luogo sia davvero perfetto; credo che quasi tutti quelli che vogliono andarsene dal proprio Paese abbiano una visione romantica delle altre Nazioni; continuo a credere che l’Italia sia un luogo meraviglioso, ma mal gestito. Eppure in questi anni ho capito che vivere in un altro luogo non fa per me. Può anche essere che sia capitata in un altro luogo che semplicemente non è adatto a me. Chissà.

Questa mia esperienza però mi ha permesso di capire meglio il protagonista di Ci voglio credere. Ho capito le sue scelte, le sue insicurezze, i suoi dubbi, le sue nuove certezze, le sue frustrazioni, il dolore che prova quando è lontano dalla propria famiglia proprio quando ci sarebbe bisogno di lui, proprio quando lui stesso sente il bisogno di esserci.

In generale però ho fatto fatica ad ambientarmi nella narrazione del romanzo perché l’arco temporale non è lineare. Si passa da fatti meno recenti a più recenti e viceversa, da un luogo all’altro per poi ritornare allo stesso luogo precedente e poi di nuovo a quello successivo. Questo mi ha scombussolata non poco e avrei semplicemente preferito un racconto lineare nella narrazione dei fatti.

Un’altra cosa che mi sarebbe piaciuta è un semplice approfondimento in più, su qualsiasi aspetto del romanzo. Su ogni capitolo, su ogni evento, anche ogni personaggio poteva avere qualche pagina in più in modo da permettere al lettore di calarsi meglio nella situazione e di comprenderla appieno, nella sua intimità.

In generale Ci voglio credere di Marco Scarcella non è un brutto libro, e credo che molti giovani possano rivedersi nei pensieri, nelle sofferenze e nelle avventure di Marco.

ci voglio credereci voglio credereci voglio credere

Link Amazon: Ci voglio credere

Link Ibs: Ci voglio credere

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Dragon Keeper – Robin Hobb

Preventorio 108 – Alfonso Rotunno

Il grande me – Anna Giurickovic Dato

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

AD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.