Perdersi – Elizabeth Jane Howard: una donna, che ha paura di fidarsi degli uomini, e un uomo, infimo e subdolo, si legheranno in una storia d’amore malata.

perdersi

perdersiTITOLO: Perdersi

AUTRICE: Elizabeth Jane Howard

EDITORE: Fazi

PREZZO: € 20.00 cartaceo; € 13.99 e-book

 

RECENSIONE:

I protagonisti di Perdersi, che si alternano anche nella narrazione della storia, sono Henry e Daisy.

Henry è un uomo solo, con più di sessant’anni alle spalle, senza un lavoro, che vive sulla barca di una coppia di amici. Daisy è una drammaturga, anche lei ha superato i sessant’anni, e ha appena acquistato un piccolo cottage di campagna. È una donna che ha sofferto molto per amore, il rapporto con la figlia non è dei migliori, conduce una vita piuttosto solitaria, ma ha due migliori amici su cui può sempre contare.

Viene forse naturale pensare che tra i due nasca una storia d’amore, ed effettivamente così è. Si tratta però di un amore malato, perché Henry non è una bella persona.

Henry è un essere infimo e subdolo. È un uomo che ha letto molto e che ha avuto diverse esperienze con le donne, tanto che sa capirle quasi alla perfezione, prevedendo ogni loro comportamento, necessità e pensiero. È un uomo che non cerca l’amore, ma semplicemente una donna piuttosto facoltosa che gli consenta di vivere senza far nulla, conducendo una bella vita senza meritarsela.

Già col primo capitolo narrato da Daisy si percepisce tutta la sua sofferenza, tutto quello che ha passato e patito. Sapere quanto ha sofferto, sapere quanto è stata presa in giro, ed essere consapevole di quanto verrà di nuovo abbindolata mi ha fatto stare parecchio male. È come se fin da subito sentissi la necessità di proteggerla, salvaguardarla da quell’essere spregevole che ha puntato gli occhi su di lui.

Alla luce di quello che succede, tra l’altro verso la fine scopriremo che Henry è pure peggiore di quello che pensavamo, Henry è un mostro anche perché è consapevole, pienamente cosciente di quanto Daisy abbia sofferto. Lei arriverà a confidarsi con lui. Così lui saprà benissimo che è una donna che fa fatica a fidarsi delle altre persone, degli uomini in particolare, per via delle esperienze passate. Eppure non smette mai di prendersi gioco di lei, di usarla, di sfruttare i suoi sentimenti, anche se che quell’ennesima presa in giro potrebbe minare per sempre la sua fiducia negli altri, e in sé stessa.

Ogni qualvolta che leggevo un capitolo narrato da Henry mi ritrovavo letteralmente schifata. Schifata dal suo modo di pensare e di agire, dalle sue bugie, dalle sue convinzioni e dalle sue motivazioni.

I bugiardi sottraggono valore alle parole, perché nel momento in cui sappiamo che hanno mentito su qualcosa, non è più possibile sapere se ci sia mai stata verità, e se c’è stata a che punto sia finita.

E sapere che Perdersi rappresenta, anche se in modo romanzato, una tragica vicenda vissuta in prima persona da Elizabeth Jane Howard, l’autrice del libro, fa ancora più male.

Sono stata completamente catturata da questo romanzo. Elizabeth Jane Howard è una scrittrice che mi piace sempre molto; oltre che per lo stile, semplice ma curato, ha una bellissima capacità di scavare nella psicologia dei personaggi, di mettere su carta i pensieri più intimi e personali, scrivendo di debolezze e incertezze.

«Siamo abituati a pensare che lo shock coincida con la scoperta di qualcosa che non ci aspettavamo, mentre spesso coincide con il venire a galla di certe nostre paure profonde».

Può capitare di perdersi, a volte siamo noi che non leggiamo correttamente i segnali, a volte veniamo trascinati fuori strada dalle persone che ci stanno accanto e su cui abbiamo riposto la nostra fiducia. Può capitare. L’importante è rendersene conto e ritrovare poi la strada giusta.

perdersiperdersiperdersiperdersi.5

Link Amazon: Perdersi

Link Ibs: Perdersi

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Dragon Keeper – Robin Hobb

Preventorio 108 – Alfonso Rotunno

Il grande me – Anna Giurickovic Dato

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Prodotto offerto da Fazi editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.