Insomnia – Stephen King: un uomo che dorme un paio d’ore a notte, scontri sempre più violenti nella città di Derry e tanti riferimenti alla Torre Nera.

insomnia

insomniaTITOLO: Insomnia

AUTORE: Stephen King

EDITORE: Sperling & Kupfer

PREZZO: € 12.90 cartaceo; € 8.99 e-book

 

RECENSIONE:

Dopo qualche mese dalla morte della moglie, Ralph Roberts ha cominciato a dormire sempre meno. Si addormenta alla solita ora di sempre, ma comincia a svegliarsi sempre prima, fino a dormire giusto un paio d’ore a notte.

Questo disagio si accompagna a un fenomeno strano: Ralph spesso riesce a vedere le aure delle persone che lo circondano. Colori più o meno brillanti tramite i quali riesce non solo a capire lo stato d’animo di una persona, ma anche i pensieri o il suo passato.

In contemporanea, la cittadina in cui Ralph vive, un paesino sicuramente conosciuto anche da molti di voi, Derry, sta passando un momento di violenza e di scontri tra le donne femministe che sostengono che l’aborto sia un diritto e la fazione degli antiabortisti, che crede che l’aborto sia un omicidio.

I due fatti sembrano tra loro slegati, ma in realtà una serie di forze, benevole e malevole, si sono attivate e in ballo c’è il futuro del mondo.

Devo dire che Insomnia di Stephen King aveva tutte le carte in regola per essere un gran libro. In particolare ho apprezzato l’aspetto delle aure. Trovo davvero interessante la questione, il poter vedere le aure delle persone e tramite questo riuscire a capire il loro stato d’animo. È un aspetto che sicuramente ci potrebbe aiutare a comprendere chi abbiamo davanti, e agire di conseguenza. Forse il mondo sarebbe un posto migliore.

Il libro a un certo punto pullula di riferimenti alla Torre Nera e per una persona che ha amato alla follia quella saga potete capire quanto la cosa mi abbia fatto piacere. Ero talmente gasata in alcuni punti che qualcuno, presente nella stanza finché stavo leggendo, mi ha persino dato della pazza.

Questo però non è bastato a farmi amare Insomnia. Ho trovato il libro esageratamente prolisso, lungo e di conseguenza noioso. Amo lo stile di Stephen King e spesso la sua ridondanza non mi dà fastidio, ma con questo romanzo ho raggiunto il limite. Ero presa così male che ho pensato di abbandonarne la lettura, cosa che non ho fatto per due motivi: voglio leggere tutti i suoi libri, quindi ho intenzione di portare a termine anche quelli che non mi piacciono; ho letto libri di gran lunga peggiori (vedi La metà oscura), perché non terminare questo? Però è stata una sofferenza, questo non lo posso negare.

Insomnia, oltre a contenere diverse citazioni inerenti It, e non solo per il fatto che la cittadina in cui si svolge la vicenda è la stessa, e diverse citazioni sulla Torre Nera, contiene altri riferimenti a diverse opere di King e anche opere di altri autori. Troviamo per esempio riferimenti a Il gioco di Gerald, Pet Sematary e Carrie. King cita poi più volte Il signore degli anelli di Tolkien e La città di smeraldo di Oz di L. F. Baum. E come spesso mi è capitato di osservare, l’autore cita diversi serial killer realmente esistiti. In questo caso leggiamo i nomi di Jeffrey Dahmer, Ted Bundy e David Berkowitz.

Sono convinta che Insomnia possa piacere a diverse persone, ma che altrettante lo possano trovare esageratamente lento. Per questo faccio fatica a consigliarvi o meno questo romanzo. Per me è un libro che si attesta nella media, nulla di eccezionale, ma nemmeno un libro da buttare. Diciamo però che se siete alla ricerca di un libro scritto da Stephen King che vi rapisca, be’, io non mi sento di suggerirvi Insomnia.

insomniainsomniainsomnia

Link Amazon: Insomnia

Link Ibs: Insomnia

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Amleto – William Shakespeare

La ferrovia sotterranea – Colson Whitehead

Fool’s Fate – Robin Hobb

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.