Isolati – Iris Bonetti: sei uomini e una donna che si ritrovano naufragati su un’isola sperduta, abitata da creature misteriose e chiaramente pericolose.

Isolati

isolatiTITOLO: Isolati

AUTRICE: Iris Bonetti

EDITORE: Self-publishing

PREZZO: € 23.00 cartaceo; € 3.49 e-book

 

RECENSIONE:

Cinque uomini e una donna provenienti da nazioni diverse si ritrovano, ognuno per un motivo differente, sullo stesso volo diretto in Indonesia, che sfortunatamente precipita nel mezzo dell’Oceano Indiano.

Ryan è uno scrittore di successo, ma nessuno lo sa perché l’uomo scrive come ghostwriter per un famoso conduttore televisivo. Avril è una giovane donna, aspirante attrice. Maurice è un cardiochirurgo con un lutto sulle spalle che non ha ancora superato. Ramon è un ex studente, intrappolato nella sua stanza a causa dell’Hikikomori. Javier è un narcotrafficante, tradito da un uomo su cui riponeva la sua fiducia. Matt è un poliziotto che ha pestato i piedi a qualcuno più potente di lui e ora ne sta pagando le conseguenze.

L’aspetto interessante sta anche nel titolo del libro. I sei personaggi infatti partono già isolati ben prima di naufragare su un’isola sperduta. Un’isola che ben presto scoprono abitata da quella che sembra una tribù locale. Oltre alla sopravvivenza che i sei devono affrontare senza il cibo a cui sono abituati, arrangiandosi con quello che trovano, si rendono conto che sull’isola si aggirano delle creature misteriose, e soprattutto pericolose.

Isolati di Iris Bonetti mi ha intrigato fin dalle prime pagine, a partire dalla caratterizzazione dei personaggi che sono davvero molto diversi non solo per cultura e nazionalità, ma in particolare per la loro storia e la loro personalità.

Devo dire che l’incidente aereo prima e l’arrivo sull’isola poi, con i vari misteri che ci ruotano attorno, mi ha ricordato spesso e volentieri la serie tv Lost. Il libro però poi prende la sua strada e sviluppa una sua identità ben definita.

Sebbene alcuni aspetti della storia non mi abbiano fatto impazzire, in particolare la storyline di Avril e alcuni sentimenti che nascono dall’oggi al domani, il libro cattura facilmente l’attenzione del lettore.

Per quanto riguarda le creature misteriose, dotati di occhi verdi brillanti e lunghi artigli, avevo capito di cosa si trattava ben prima che l’autrice svelasse il mistero, anche se sicuramente non potevo sapere con precisione chi erano, da dove venivano, qual era la loro storia e il loro passato.

Il libro è scritto bene, ci sono pochi refusi (e su un libro di 480 pagine è decisamente accettabile) e nella sua semplicità è diretto e lineare. Suggerisco comunque un lavoro con un correttore di bozze e copyeditor per migliorare sui refusi e altri aspetti. Aggiungo che ho apprezzato la creazione di una lingua, quella della tribù dell’isola, da parte dell’autrice che trovo rendi il tutto un po’ più credibile e realistico.

Isolati di Iris Bonetti è sicuramente un romanzo di avventura, ma che non manca di un lato più introspettivo, dove emergono sentimenti importanti come l’amicizia e l’amore, gli istinti primordiali, la lotta per la sopravvivenza, forza, coraggio e coesione nonostante i dissapori.

isolatiisolatiisolatiisolati

Link Amazon: Isolati

Link Ibs: Isolati

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Come ordinare una biblioteca – Roberto Calasso

L’assassinio del Commendatore – Haruki Murakami

Caccia all’omo – Simone Alliva

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

AD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.