Elohim 4 La sentenza – Mauro Biglino, Riccardo Rontini: una diversa interpretazione della Bibbia che non prevede la presenza divina.

Elohim 4 La sentenza

elohim 4TITOLO: Elohim 4 La sentenza

AUTORE: Mauro Biglino, Riccardo Rontini

EDITORE: Uno Comics and Games

PREZZO: € 12.90 cartaceo

 

RECENSIONE:

Se vi siete persi la recensione del volume precedente, la potete trovare qui.

In questo quarto volume di Elohim, l’organizzazione degli elohim si percepisce maggiormente nella sua dimensione globale. In ogni albo abbiamo visto piccoli approfondimenti in diverse parti del mondo, ma in questo assistiamo a una riunione tra i vari responsabili, che purtroppo mi ha ricordato le sedute del parlamento della Repubblica della trilogia prequel di Star Wars: vengono riferiti dati utili alla storia, ma diluiti tra informazioni economiche e prevaricazioni, resi confusi dal fatto che il lettore conosce molto poco gli interlocutori, che in alcuni casi non sono quasi per nulla caratterizzati.

Oggetto in particolare della discussione è il trattamento degli adam, che sembrano sia strumenti di lavoro sia parte essenziale di un progetto a lungo termine per popolare il pianeta.

Questo Adam deve essere considerato la nostra impronta in questo angolo della galassia, è un rimando a ciò che siamo e ciò che potremo essere.

Le due fazioni, guidate da Enki ed Enlil, in teoria sembrano farsi sempre più forti, ma nella pratica gli altri elohim sembrano non volersi schierare e per lo più discutono l’accaduto passivamente, rendendo questo volume molto sottotono rispetto al precedente.

Molto più interessanti sono le vicende tra gli adam, di cui intravediamo sempre di più le vite quotidiane e i pensieri, e in particolare tra il primo adam e Isshah. La loro relazione, tanto particolare nello scorso volume, ora è diventata più profonda, forse in modo un po’ troppo veloce e superficiale, ma comunque abbastanza realistica e unica.

Sappiamo dallo scorso volume quali regole stanno infrangendo e, conoscendo la storia di Adamo ed Eva, ci aspettiamo la loro condanna, ma sembra esserci dietro un piano preciso di Enki, anche se non sappiamo esattamente a cosa li condurrà, né se sia semplicemente una mossa politica oppure miri davvero al benessere dei due individui.

Mi avete disubbidito… disubbidito a me e alla mia legge. La vostra scarsa intelligenza è davvero evidente e in questo caso si ripercuote in una decisione, una sentenza che voi stessi avete determinato con la vostra scelta; e questa sentenza prevede che voi lasciate questo luogo. Ora capirete cosa significhi vivere fuori di qui, sarete costretti a dominare sugli animali e su tutto ciò che vi circonda altrimenti tutto ciò che vi circonda vi ucciderà.

Nel complesso Elohim 4 La sentenza di Mauro Biglino e Riccardo Rontini è stato un volume abbastanza sottotono e difficile da seguire nelle vicende degli elohim. Inoltre, probabilmente per creare il senso di attesa nel lettore, si alternano spesso le diverse linee narrative, passando da un posto all’altro in pochissime pagine, per sviluppare due storie in parallelo. Una scelta che comprendo, ma che forse in questo caso è stata portata troppo all’estremo e ha reso troppo frammentata la lettura; la tensione creata veniva rotta troppo spesso e difficilmente veniva recuperata.

Il finale fa presagire uno scontro interessante nel prossimo volume, ma rispetto all’inizio della serie le aspettative si sono abbastanza abbassate.

elohim 4 la sentenzaelohim 4 la sentenzaelohim 4 la sentenza

Link Amazon: Elohim 4 La sentenza

Link Ibs: Elohim 4 La sentenza

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Musicofilia – Oliver Sacks

Rogoredo La ragazza del bosco – Michele Agosteo

Incubo – Wulf Dorn

A presto lettori,

Fabiana

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

erigibbi

©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.