Incubo – Wulf Dorn: un giovane adolescente comincerà ad indagare sulla misteriosa scomparsa e sull’aggressione di due diverse ragazze.

Incubo

incuboTITOLO: Incubo

AUTORE: Wulf Dorn

EDITORE: Tea Libri

PREZZO: € 5.00 cartaceo; € 3.99 e-book

 

RECENSIONE:

Il protagonista di questa storia è Simon, un giovane adolescente con tratti autistici (posso dire che sono un po’ stanca di tutti questi personaggi autistici o con tratti autistici? L’ho detto) che ha perso tragicamente i genitori in un incidente d’auto. In macchina c’era anche lui, che però si è miracolosamente salvato. Da allora soffre di incubi, fobie e allucinazioni.

Trovatosi solo, è costretto a trasferirsi dalla zia Tilia, dove vive anche il fratello di Simon, Mike. Nella zona però sembra aggirarsi un mostro: una ragazza è scomparsa, e pochi giorni dopo un’altra viene ritrovata in fin di vita.

E il nostro Simon, ovviamente, comincerà ad indagare.

Direi che Incubo di Wulf Dorn parte come molti altri thriller: ragazze uccise o scomparse e un protagonista che si mette a voler scovare il colpevole. Fin qui, nulla di nuovo.

Se pensate che vi dica: però il resto è stato una bomba… be’ no, vi sbagliate. Anche tutto il resto non è stato nulla di nuovo.

Non so voi, ma io quando mi metto a leggere un thriller o anche un giallo, non leggo mai passivamente; metto subito in moto il cervello e i neuroni, alla ricerca del colpevole, dei trucchi adottati dall’autore, dalle piste lasciate perché voglio arrivare prima, voglio capire tutto.

Quando non ce la faccio, mi sento sconfitta, certo, ma anche terribilmente soddisfatta perché significa che l’autore è stato molto bravo visto che mi ha portato completamente fuori strada.

Quando ce la faccio, mi sento una genia del male, certo, ma anche terribilmente insoddisfatta perché significa che l’autore non è stato bravo, non è stato all’altezza, e mi ha offerto una storia scontata e banale.

Con Incubo è stato tutto abbastanza facile. Tanto che sono riuscita a capire ogni cosa, dalle meno importanti alle fondamentali, prima che Wulf Dorn svelasse l’arcano. Certo, per un bel po’ sono stata sviata, ho pensato ad un altro colpevole, ma prima che mi venisse svelato mi sono detta: aspetta un attimo Erika. E se fosse così? E così era infatti.

Ora, posso anche sorvolare sulle mie doti da investigatrice se il libro è scritto meravigliosamente bene e se per tutto il tempo mi ha tenuta incollata alle pagine. Ma anche qui, è stato un buco nell’acqua.

Le giornate di Simon mi sembravano tutte uguali, e alla lunga, tutte noiose. Le prime cento pagine le ho anche lette velocemente, ma poi ho cominciato ad arrancare e a sbadigliare dalla noia.

Quindi mi dispiace per tutte quelle persone che apprezzano Dorn e per tutte quelle che hanno amato Incubo, ma per me questo libro è un grande no.

incuboincubo

Link Amazon: Incubo

Link Ibs: Incubo

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Misery – Stephen King

Nella mente del serial killer – John Douglas

Cime tempestose – Emily Brontë

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.