Parasite: film politico, che parla di lotta tra classi in Corea del Sud e di persone che vivono ai margini della società, ricco di humour e scene comiche.

Parasite

Parasite è un film del 2019 diretto da Bong Joon-ho.

La famiglia Kim, composta da padre, madre, figlio e figlia, vivono in un minuscolo appartamento seminterrato. Il figlio, grazie a un amico, riesce a infiltrarsi come studente universitario nella ricca famiglia Park come tutor della figlia. Ed ecco che la famiglia Kim dà il suo meglio: ogni membro riesce ad entrare nelle grazie della famiglia Park e a lavorare per loro: la sorella tiene lezioni di arte-terapia al figlio dei Park, il padre subentra come autista e la madre come domestica, facendo licenziare i precedenti lavoratori con scuse e prove architettate ad arte ed estremamente ingegnose.

I Kim sono dei perfetti parassiti che a loro volta svelano altri parassiti, in un loop (quasi) senza fine tra commedia e drama. Perché sì, indubbiamente Parasite è una commedia, e che commedia!

Bong Joon-ho ha creato un film politico, che parla di lotta tra classi in Corea del Sud, di persone che vivono ai margini della società, ricco di humour, di battute e di scene comiche che fanno davvero ridere, senza far mai perdere di vista il messaggio del film.

In Parasite la misura della povertà (contemporanea) è data dall’impossibilità di usare Whatsapp se non si riesce a trovare un wifi che non richiede la password. Ma corrisponde anche alla vita in un buco seminterrato dove dalla finestra può entrare il liquido ambrato di un ubriaco che si sta scaricando o il gas tossico del disinfestante usato per sterminare gli scarafaggi (un caso?).

Più si sale più si progredisce, si va verso il paradiso, si arriva in alto nella gerarchia sociale, con case perfette, dalle finestre enormi che danno sul proprio giardino sempre verde e dall’erba curatissima; più si scende più si regredisce, si va verso l’inferno, dove per un’alluvione le persone perdono la propria casa.

Si possono anche avere le abilità, l’astuzia e l’ingegno per infiltrarsi in una casa da ricchi, in una famiglia borghese a cui non manca nulla, ma l’odore della povertà ti rimarrà addosso. Puoi lavarti, puoi indossare abiti puliti, ma quell’odore non se ne andrà, sarà come un marchio. Avviserà i ricchi della tua presenza prima ancora che tu faccia la tua entrata nella stanza, e inevitabilmente il loro naso sopraffino si arriccerà, disgustato.

Sì, Parasite è divertente. Parasite prende anche le sfumature di un thriller, di un horror e di un film drammatico, ma è essenzialmente divertente. Ma come l’odore della famiglia Kim è duro ad andarsene, anche l’amaro in bocca che Parasite provoca nello spettatore è duro ad andarsene, assieme al sorriso che nonostante tutto è sempre lì, come un parassita.

Un tocco di classe in un film completamente coreano il brano In ginocchio da te di Gianni Morandi, scelto dal regista per il suo titolo.

Considerate inoltre che Parasite ha vinto la Palma d’oro al Festival di Cannes del 2019 ed è stato il primo film sudcoreano ad ottenere il premio. Ha ricevuto tre candidature ai Golden Globe del 2020: miglior regista, miglior sceneggiatura e miglior film in lingua straniera, vincendo proprio in questa categoria, diventando il primo film coreano sia a ricevere la candidatura sia a vincere una statuetta. Per gli Oscar 2020 staremo a vedere, ma considerate che in questo caso Parasite ha ricevuto ben sei candidature: miglior film, miglior regista, miglior sceneggiatura originale, miglior film internazionale (che sono sicura vincerà), miglior scenografia, miglior montaggio.

Avete ancora dubbi su questo film?

parasiteparasiteparasiteparasiteparasite

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Storia di un matrimonio

The Irishman

Frozen II Il segreto di Arendelle

A presto cinefili,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi anche acquistare da questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.