Una danza con i draghi – George R.R. Martin: quinto libro della saga delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, conosciuta anche come il Trono di Spade.

Una danza con i draghi

una danza con i draghiTITOLO: Una danza con i draghi

AUTORE: George R.R. Martin

EDITORE: Mondadori

PREZZO: € 25.00 cartaceo; € 7.99 e-book

 

RECENSIONE:

Se vi siete persi la recensione del libro precedente la potete trovare qui.

E si conclude a dicembre la mia rilettura delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, iniziata subito dopo la fine della serie tv conclusasi in modo terribile quest’anno a maggio.

Questo quinto volume non segue propriamente il precedente perché le vicende dei vari personaggi si sviluppano in contemporanea a quelle dei personaggi di Un banchetto per i corvi. Questo libro però è più lungo del precedente quindi la narrazione a un certo punto progredisce rispetto all’arco temporale di Un banchetto per i corvi.

Una danza con i draghi si concentra al Nord, al Castello Nero, alla Barriera, al di là del Mare Stretto, alla città libera di Pentos e alla Baia degli Schiavisti.

Ma dove siamo arrivati con la narrazione? Tywin Lannister, che quasi sembrava immortale, è morto; Tyrion è in fuga verso le città libere; Cersei è stata arrestata dal Credo; Tommen, il re bambino, siede sul Trono di Spade; Jon Snow dovrà stringere alleanze che non vengono condivise dai suoi confratelli e Daenerys continua a difendersi e lottare contro nemici che sorgono da tutte le parti.

Per mantenere la tradizione vi dirò anche chi sono i personaggi, vecchi e nuovi, a prendere parola in questo quinto volume. Mettetevi comodi, preparatevi té e biscotti.

Varamyr, metamorfo che vive tra i bruti a nord della Barriera;

Tyrion Lannister, in fuga per l’assassinio del padre;

Daenerys Targaryen, attualmente regina di Meereen;

Jon Snow, attualmente Lord Comandante dei Guardiani della notte;

Bran Stark, ormai erede di Grande Inverno, in viaggio a nord della Barriera alla ricerca del corvo con tre occhi;

Quentyn Martell, figlio di Doran Martell, principe di Dorne, alla ricerca di Daenerys per sposarla;

Davos, Primo Cavaliere di Stannis Baratheon, incaricato di persuadere i Manderly a schierarsi col suo re;

Theon Greyjoy, prigioniero di Ramsey Bolton prenderà parola in diversi capitoli col nome di Reek;

Jon Connington, conosciuto col falso nome di Griff, per mantenere celata la sua identità; in passato era il Primo Cavaliere del re Aerys Targaryen e devoto amico di suo figlio Rhaegar Targaryen;

Asha Greyjoy, figlia di lord Balon delle Isole di Ferro, sorella di Theon, scappata dalle terre natie;

Melisandre, la donna rossa, sacerdotessa di R’hollor, fida consigliera di re Stannis;

Areo Hotah, capitano delle Guardie di Lancia del Sole del principe Doran Martell;

Arya Stark, adepta alla Casa del Bianco e del Nero a Braavos per servire il dio dai mille volti;

Jaime Lannister, Lord Comandante della Guardia Reale del re Tommen, figlio di Tywin Lannister, fratello gemello di Cersei e fratello di Tyrion;

Cersei Lannister, regina madre, fatta prigioniera ad Approdo del Re per ordine dell’Alto Passero;

Barristan Selmy, Lord Comandante della Guardia Reale della regina Daenerys Targaryen;

Victarion Greyjoy, fratello di Lord Balon delle Isole di Ferro e comandante degli Uomini di Ferro alla ricerca di Daenerys;

Kevan Lannister, fratello di Tywin, zio di Cersei, Jaime e Tyrion, reggente dei Sette Regni.

Sì, nel quinto volume prendono parola giusto due-tre persone.

Sicuramente Una danza con i draghi è stato più apprezzato rispetto a Un banchetto per i corvi, soprattutto perché ritornano come pov tre dei personaggi più amati della saga: Daenerys, Tyrion e Jon Snow.

E altrettanto sicuramente rimangono i pregi riscontrati nei volumi precedenti: l’ambientazione e il world building sono spettacolari; i personaggi, anche quelli nuovi, sono interessanti e ben caratterizzati; ci sono colpi di scena che nessuno poteva prevedere; e si fa di tutto per raggiungere il potere.

Probabilmente il difetto principale di George R.R. Martin è la prolissità. A volte può risultare pesante e ridondante, ma personalmente la cosa non mi pesa più di tanto perché gli altri aspetti positivi hanno il sopravvento.

E se di carne al fuoco ce n’era già tanta in Un banchetto per i corvi, qui si esagera proprio. Sinceramente prima di leggere le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco non pensavo fosse umanamente possibile creare un mondo fantasy, epico e medievale così immenso. Perché non è grande, è immenso. George R.R. Martin ha creato qualcosa di straordinario, forse imparagonabile a qualsiasi altra opera, che non solo gli permette di creare qualcosa di enorme con la storia principale, ma gli permette anche di creare pressoché un’infinità di spin-off se volesse e se ne avesse il tempo. (Alcuni spin-off, se così vogliamo chiamarli, ci sono già, quindi sì, bravo Martin, ma magari prima concentrati sulla produzione della saga principale, cosa ne dici?).

Insomma, le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco ora come ora per me è una saga quasi perfetta. Dico quasi perché la prolissità non me la dimentico, anche se non mi dà particolarmente fastidio.

Vorrei solo fare un appunto sulle edizioni italiane. Quelle in copertina rigida sono davvero belle, bellissime, ma tutti e cinque i volumi presentano veramente tanti refusi. Per carità, tutti e i cinque i libri sono molto voluminosi quindi con l’aumentare delle pagine aumenta anche il rischio che i refusi scappino ai correttori di bozze e copyeditor, però considerando il costo e la cura per la parte estetica direi che sarebbe meglio anche un po’ più di cura a livello di contenuti.

una danza con i draghiuna danza con i draghiuna danza con i draghiuna danza con i draghi.5

Link Amazon: Una danza con i draghi

Link Ibs: Una danza con i draghi

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Un banchetto per i corvi – George R.R. Martin

Una tempesta di spade – George R.R. Martin

Uno scontro di re – George R.R. Martin

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Prodotto offerto da Mondadori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.