Bambole – David Masini: una serie di rapimenti e omicidi che hanno per vittime delle giovani adolescenti, poco più che bambine, sconvolgono Firenze.

Bambole

bamboleTITOLO: Bambole

AUTORE: David Masini

EDITORE: Sensoinverso Edizioni

PREZZO: € 16.00 cartaceo; € 3.49 e-book

 

RECENSIONE:

Valerio, per tutti Val, è un commissario che sta indagando, assieme al collega Ghigo, su una serie di rapimenti e omicidi avvenuti a Firenze che hanno per vittime delle giovani adolescenti, poco più che bambine.

Dall’altra parte dell’oceano, negli Stati Uniti, si trova John: serial killer assoldato dalla mafia italo-americana.

John e Val sembrano l’opposto, ma in realtà i due sono praticamente identici, legati da un passato comune.

Bambole di David Masini è un romanzo noir che racchiude al suo interno non solo indagini di polizia, disturbi mentali e problemi personali, ma anche una delle cose peggiori che esistono: l’abuso di minori.

Alcuni passaggi inerenti questa barbarie sono forti, forse non adatti a chi è particolarmente sensibile all’argomento. Devo dire che ho effettivamente letto alcune righe con un profondo disgusto ben visibile sul viso perché inevitabilmente si va ad immaginare quello che abbiamo appena letto, e immaginare certe scene non è affatto piacevole.

Sulla parte psicologica ho un appunto da fare. L’autore scrive che l’uomo-carnefice del romanzo soffre del disturbo post-traumatico da stress per un trauma subito nell’infanzia e questo va benissimo. A un certo punto però si parla di disturbo ossessivo compulsivo come se questo fosse un sintomo del dpts. Questo è sbagliato. Sono due disturbi diversi e i sintomi del dpts sono ben altri. Sarebbe invece più corretto parlare di comorbilità (o comorbidità) ovvero una sorta di coesistenza di entrambi i disturbi nella stessa persona.

L’indagine di Val e Ghigo non mi è sembrata particolarmente approfondita. I rapimenti e gli omicidi vengono risolti quasi per puro caso: più per un collegamento di informazioni sentite qua e là che per indagini serrate e prove da analizzare. Questo aspetto non mi ha entusiasmata.

La parte di John sembra molto spesso scollegata al caso principale, anche se a fine romanzo c’è un punto d’incontro con la storia principale e soprattutto con il commissario Valerio. Forse si poteva approfondire di più, dando più spazio anche a questo personaggio e indagando maggiormente il dopo: non bisogna infatti dimenticare che Val è un poliziotto mentre John un sicario della mafia. Come possono coesistere questi due mondi così diversi? Non mi sarebbero dispiaciute delle informazioni a riguardo.

La cosa che forse più sorprende di Bambole è che il lettore in realtà fin da subito sa chi sono i colpevoli, ma non sa dove si trovano e quindi è comunque portato a incitare la polizia, come se potesse spronarli, dire loro che “ehi, sappiamo chi sono, forza, scovateli”. Questo sicuramente ci permette di entrare più in contatto con la storia e i suoi personaggi, di sentirci parte attiva del romanzo.

Bambole di David Masini non è male come noir anche se personalmente avrei preferito più indizi e un’indagine più classica, fatta da prove e indizi da collegare più che da informazioni ricavate quasi casualmente.

Sottolineo anche la presenza di svariati refusi e suggerisco per questo una revisione da un correttore di bozze e copyeditor.

bambolebambolebambole

Link Amazon: Bambole

Link Ibs: Bambole

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Jalna – Mazo de la Roche

Il Club del libro e della torta di bucce di patata di Guernsey – Mary Ann Shaffer & Annie Barrows

Un banchetto per i corvi – George R.R. Martin

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.