Jalna – Mazo de la Roche: racconta la storia dei Whiteoak, famiglia che vive in Canada ma di origini inglesi; una saga famigliare che sembra promettente.

Jalna

jalnaTITOLO: Jalna

AUTORE: Mazo de la Roche

EDITORE: Fazi

PREZZO: € 18.00 cartaceo; € 9.99 e-book

 

RECENSIONE:

Con Jalna potrebbe iniziare per molti lettori una lettura appassionante e appassionata di una saga familiare che a tratti ricorda la famiglia Cazalet.

Considerate che negli anni Venti, la saga uscita dalla penna di Mazo de la Roche, era tra i libri più venduti, seconda a Via col vento, e l’autrice fu così la prima donna a vincere l’Atlantic Monthly Prize.

Ambientata in Canada, la saga parla della famiglia Whiteoak, di origini inglesi, che risiede a Jalna, una grande tenuta nell’Ontario che prende il suo nome da una città indiana dove i capostipiti della famiglia, il capitano Philip Whiteoak e la moglie Adeline, si sono conosciuti.

Sono trascorsi molti anni dal loro primo incontro: Philip è ormai morto e Adeline ha quasi cent’anni. È una nonna e madre un po’ despota, che tiene le fila della famiglia, e che chiede sempre a gran voce un bacio da qualcuno, o una mentina da succhiare.

Il capofamiglia è Renny, un uomo sui quarant’anni, a detta di tutti un gran seduttore, anche se non è ancora accasato. Da bravo capofamiglia Renny dispensa consigli, ma anche ordini e sculacciate ai più piccoli e impertinenti membri di questa simpatica combriccola.

A Jalna non ci sono sconvolgimenti particolari, almeno fino a quando non entrano in scena due nuovi membri: Pheasant e Alayne.

Pheasant è la figlia illegittima del vicino di casa Maurice, che anni prima avrebbe dovuto sposare Meg Whiteoak e il cui matrimonio è andato all’aria proprio per questo problemino. Immaginate la gioia di Meg nel vedersi comparire davanti casa, anzi, sotto lo stesso tetto, la figlia illegittima dell’uomo che doveva sposare ma che l’ha tradita con un’altra. Già.

Alayne è un’americana rimasta orfana, che lavora in una casa editrice e che scopre il talento di Eden Whiteoak che vorrebbe fare della sua scrittura il suo lavoro.

Una volta terminato questo primo volume (vi avviso, è una saga composta da sedici libri) il primo pensiero che ho avuto di Jalna è che si tratta di una lettura leggera, carina e divertente. La cosa mi fa sorridere se penso che all’inizio del libro (e fino a metà) non potevo sopportare nessun membro della famiglia Whiteoak. Ognuno di loro mi infastidiva, non riuscivo ad affezionarmi e a trovarli divertenti.

Insomma, non posso parlare di colpo di fulmine, e nemmeno a libro terminato posso parlare di un amore sbocciato. Ma da metà libro in poi è come se fossi riuscita a capire davvero i Whiteoak. È come se in un primo momento davanti a ognuno di loro ci fosse un velo che mi impedisse di inquadrarli, di capire com’erano realmente. Poi, non so di preciso quando, né come né perché, ma c’è stata la svolta.

Sono riuscita ad andare più a fondo, a scovare la loro vera essenza, ad andare oltre la facciata. Forse quello che non sopportavo all’inizio era proprio la loro leggerezza e superficialità. O almeno così mi sembravano. Poi ho visto un po’ alla volta la loro profondità, i loro disagi, le loro preoccupazioni, grandi o piccole, le loro paure e i loro dilemmi.

E ho capito che è questo quello che cerco da una saga famigliare. Va bene la leggerezza, va bene lo svago, vanno bene le risate e le prese in giro, ma ci dev’essere anche altro. Ci dev’essere qualcosa di intimo.

Quindi sì, Jalna è un libro leggero, carino e divertente, ma c’è un abbozzo di qualcosa d’altro. Di quello che a me piace: l’animo più toccante, sincero e profondo delle persone. Non è scattato l’amore, ve l’ho detto, ma con Jalna Mazo de la Roche ha iniziato il corteggiamento e di sicuro, quando uscirà il secondo volume di questa serie d’Oltralpe, io sarò lì pronta ad aspettare un nuovo invito.

jalnajalnajalna.5

Link Amazon: Jalna

Link IBS: Jalna

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Cujo – Stephen King

L’ospite crudele – Rebecca Fleet

L’ultima domenica – Francesco Mineo

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Prodotto offerto da Fazi editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.