Il mondo alla fine del mondo – Luis Sepùlveda: un viaggio tra le acque cilene per salvare le balene dal loro predatore, l’uomo.

Il mondo alla fine del mondo

il mondo alla fine del mondoTITOLO: Il mondo alla fine del mondo

AUTORE: Luis Sepùlveda

EDITORE: Guanda

PREZZO: € 6.80 cartaceo; € 6.99 e-book

 

RECENSIONE:

Il 16 giugno 1988 ad Amburgo la redazione di un giornale impegnato in campo ecologico e legato a Greenpeace riceve un messaggio via fax molto inquietante in seguito a un incidente avvenuto nelle acque del Cile: una nave officina giapponese, la Nishin Maru, che risulta demolita anni prima, ha avuto un incidente in cui hanno perso la vita diversi marinai. Insospettito, il nostro giovane giornalista protagonista del romanzo, di cui però non conosciamo il nome, parte per andare a indagare e far visita, dopo diversi anni, alla sua terra nativa: il Cile.

Il mondo alla fine del mondo è diviso in tre parti: nella prima parte il nostro giornalista è poco più di un bambino quando, dopo aver letto Moby Dick, incuriosito, decide di partire insieme ad alcuni marinai cacciatori di balene per affrontare questa esperienza. Ma al suo rientro capisce che questo non può essere il lavoro adatto a lui.

Nella seconda parte ci troviamo ad Amburgo e il nostro giornalista ha fondato la redazione di un giornale che si occupa di divulgare informazioni ambientali. Un giorno riceve un fax preoccupante che lo porta a decidere di partire immediatamente per il Cile.

Inizia così la terza parte del libro, dove ci viene raccontato tutto il viaggio, dalla partenza su due piedi al rientro ad Amburgo.

Nel corso di questo viaggio Selpùlveda ci porta a visitare, attraverso le sue parole, luoghi mai visti prima. Le tante descrizioni, soprattuto paesaggistiche, che di solito non mi fanno impazzire, questa volta mi hanno conquistata: non hanno assolutamente rallentato la lettura, anzi, l’hanno arricchita e hanno coinvolto ancora di più il lettore, portandolo a conoscere usanze e culture diverse da quelle europee, e ad approfondire un argomento che fino ad ora io non mi ero mai trovata ad affrontare: la caccia alle balene.

Quest’ultimo è l’argomento principale di tutto il romanzo ed è un serio problema nelle acquee sudamericane, perché purtroppo, nonostante la caccia alle balene sia vietata, se non in casi eccezionali o per motivi di studio, in tantissimi continuano a praticarla illegalmente, soprattutto i giapponesi, per i proficui compensi che riescono ad ottenere. Scopriremo come le balene siano animali molto sensibili, pronti ad aiutare chiunque si dimostri dalla loro parte, mettendo in pericolo la loro stessa vita.

Come mi è venuto in mente di leggere questo romanzo? Il realtà un po’ per caso. Mi è stato regalato qualche mese fa e un giorno l’ho visto lì, appoggiato sulla scrivania, che pazientemente aspettava il suo turno, così l’ho preso in mano e l’ho iniziato, nonostante avessi in corso già altre letture.

Il mondo alla fine del mondo è un libro molto breve, la mia edizione (che è abbastanza datata) conta 127 pagine, quindi si legge velocemente, grazie anche allo stile scorrevole, seppur molto semplice, e agli argomenti che tratta, molto interessanti e attuali, nonostante il romanzo sia stato pubblicato nel 1989.

Si tratta di un romanzo-denuncia che vi consiglio se cercate una lettura impegnata ma non troppo impegnativa, interessante e che vi insegni qualcosa di nuovo .

un altro giro di clessidraun altro giro di clessidraun altro giro di clessidraun altro giro di clessidra

Link Amazon: Il mondo alla fine del mondo

Link Ibs: Il mondo alla fine del mondo

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

La lama sottile – Philip Pullman

Un altro giro di clessidra – Simone D’Adamio

L’incendiaria – Stephen King

A presto lettori,

Giorgia

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

erigibbi

©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.