L’inviato di Cesare – Andrea Oliverio: un romanzo sull’antica Roma che fa venire voglia al lettore di tornare a studiare la storia, la nostra storia.

L’inviato di Cesare

l'inviato di cesareTITOLO: L’inviato di Cesare

AUTORE: Andrea Oliverio

EDITORE: Aporema Edizioni

PREZZO: € 13.90 cartaceo; € 3.49 e-book

 

RECENSIONE:

Ci troviamo nel 49 a.C., quando la Repubblica è lacerata dalla guerra civile e dallo scontro tra Cesare e Pompeo. La battaglia non si consuma solo a Roma, ma anche in Africa, a Leptis Magna.

Lucio Servilio Verre, centurione che ha servito Cesare nella campagna di Gallia, starà dalla parte del proprio generale, ma non tutti gli resteranno fedeli: anche alcuni vecchi compagni d’armi cercheranno di sbarrargli il passo e il tradimento è sempre dietro l’angolo, anche da chi non te lo aspetti.

Devo dare il merito a L’inviato di Cesare di Andrea Oliverio di avermi fatto venire voglia di tornare a studiare la storia, la nostra storia.

In primis perché non mi ricordo praticamente nulla di questo periodo e mi sento una capra; in secondo luogo perché il libro ti fa semplicemente venire voglia di sapere, di informarti per poi prendere una posizione, che va al di là dell’eventuale simpatia che si può sviluppare per un personaggio di fantasia.

Non ci sono dubbi sul fatto che l’autore abbia studiato molto, si sia informato e si nota chiaramente la sua passione per la storia antica. Nomi, date, avvenimenti non sono buttate al caso, anche se sicuramente non mancano nomi e personaggi inventati. La ricostruzione storica però è davvero ben curata in ogni suo aspetto (dagli abiti alle armi, dalla cucina alla medicina).

Devo ammettere però che all’inizio ho fatto non poca fatica ad ambientarmi in questo mondo. Credo che questo problema sia dovuto principalmente ai personaggi, che tutto sommato non sono pochi, che potrebbero essere stati caratterizzati meglio. Più volte dovevo chiedermi e ricordarmi chi era il tipo, da che parte stava, e questo mi ha ostacolato nella lettura.

Inoltre se i personaggi fossero meglio caratterizzati si riuscirebbe ad entrare maggiormente in simpatia e in empatia con loro, ad affezionarsi, mentre, essendo la loro conoscenza un po’ superficiale, non si sviluppa quel legame che spesso noi lettori ricerchiamo con i protagonisti di un libro.

A parte questo, L’inviato di Cesare non è stata male come lettura. Una volta entrati nell’ottica del romanzo storico, degli intrighi e dei sotterfugi si riesce ad apprezzare la storia narrata da Andrea Oliverio.

I combattimenti sono descritti abbastanza bene, non si sviluppano troppo velocemente e l’autore è chiaro nella descrizione degli avvenimenti.

Come prima opera L’inviato di Cesare è un buon risultato e credo che con i giusti suggerimenti e accorgimenti il seguito possa essere anche migliore.

l'inviato di cesarel'inviato di cesarel'inviato di cesare.5

Link Amazon: L’inviato di Cesare

Link IBS: L’inviato di Cesare

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Lettera alla sposa – Licia Allara

Che nessuno s’innamori – Paola Russo

Bel-Ami – Guy de Maupassant

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.