La zona morta – Stephen King: se sapessimo che nel futuro accadrà un evento terribile, cosa saremo disposti a fare pur di evitare che questo succeda?

La zona morta

la zona mortaTITOLO: La zona morta

AUTORE: Stephen King

EDITORE: Sperling & Kupfer

PREZZO: € 10.90 cartaceo; € 7.99 e-book

 

RECENSIONE:

Johnny Smith è un ragazzo come tanti a cui non manca nulla: ha una famiglia che gli vuole bene, fa un lavoro che ama e ha una fidanzata con cui immagina di passare il resto della sua vita.

Tutto cambia quando, dopo una serata al luna park con la sua ragazza, prende un taxi per tornare a casa: a casa non ci tornerà per quattro anni e mezzo perché Johnny rimarrà vittima di un grave incidente d’auto che lo porterà in coma.

Dopo quasi cinque anni, Johnny scopre che in seguito al trauma cranico ha sviluppato delle capacità paranormali: riesce a conoscere il passato, il presente e il futuro delle persone con cui entra in contatto fisico.

Dopo essere entrato in contatto con un politico emergente, Johnny scoprirà un futuro allarmante e deve decidere come agire.

Con La zona morta King fa riferimento ad altri argomenti affrontati in alcuni suoi libri precedenti e addirittura fa riferimenti anche espliciti a sue opere già uscite. Per esempio, come per Carrie e per Shining, il protagonista ha dei poteri paranormali. Ritorna poi la tematica religiosa: la madre di Carrie era molto religiosa, bigotta addirittura; ne L’ombra dello scorpione la religione è quasi il fulcro del libro; ne La zona morta la madre di Johnny, nel momento in cui il figlio entra in coma, diventa una fanatica religiosa e poi, quando Johnny uscirà dal coma, crede che la sua capacità sia un dono di Dio e in quanto tale Johnny deve usarla per il meglio.

Come se questo non bastasse, King fa dei riferimenti espliciti a Carrie e anche a Le notti di Salem, altro libro in cui la componente religiosa ha la sua importanza.

Quello che più mi è piaciuto de La zona morta è stata la parte finale del romanzo che inizia nel momento in cui Johnny si pone, e pone anche ad altre persone, una domanda fondamentale che fa pensare anche il lettore: se fossimo stati a conoscenza dei piani di Hitler e quello che la sua ascesa al potere avrebbe comportato, avremmo fatto qualcosa per fermarlo? In casi estremi avremmo avuto la forza per ucciderlo?

È interessante non trovate?

E interessanti sono anche le motivazioni delle persone che rispondono a questa domanda posta da Johnny. È facile dire che sì, avremmo fatto di tutto pur di fermare Hitler, ma siamo sicuri che nel momento dell’azione non ci saremmo tirati indietro? D’altronde cercare di fermare Hitler avrebbe comportato di sicuro la nostra morte, sacrificare la nostra vita, e basandosi su cosa? Su una premonizione? E se la premonizione in quel caso fosse sbagliata?

Un bel dilemma.

La zona morta, il titolo fa riferimento a una parte del cervello di Johnny che gli impedisce di ricordare eventi della sua vita o di vedere cose inerenti la vita delle persone con cui entra in contatto, è anche un libro di politica. King, come il protagonista, sembra vedere nel futuro: il politico con cui Johnny entra in contatto è sostanzialmente un buffone violento che si cela dietro comportamenti simpatici e populisti. Non era nessuno, non ha mai fatto nulla nella vita, ma è arrivato, grazie al popolo, ai vertici della politica statunitense.

Non faccio nomi, ma i riferimenti ad alcuni politici (americani e non) sembrano evidenti. Sottolineo però che Stephen King ha pubblicato per la prima volta questo libro nel ’79. Non è pazzesco?

La zona morta è stato un libro che ho letto volentieri e che non mi è dispiaciuto. King ha descritto molto bene i personaggi, anche quelli secondari; non mancano alcuni punti un po’… morti, (ok, pessima battuta, lo so), in cui si perde, ma in linea di massima è un libro che si legge velocemente e che mi sento di consigliarvi.

la zona mortala zona mortala zona mortala zona morta

Link Amazon: La zona morta

Link IBS: La zona morta

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Carrie – Stephen King

Shining – Stephen King

L’ombra dello scorpione – Stephen King

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.