Scappa Get Out: film horror del 2017 scritto e diretto da un regista esordiente che lo ha portato a vincere l’Oscar come miglior sceneggiatura originale.

Scappa Get Out

RECENSIONE:

Scappa Get Out è un film horror del 2017 coprodotto, scritto e diretto da Jordan Peele. Se non avete mai sentito il suo nome e non avete idea di chi sia, è tutto normale: Jordan Peele è un regista esordiente. E vincere col primo film l’Oscar come miglior sceneggiatura originale direi che non è niente male.

Il protagonista è Chris (interpretato da Daniel Kaluuya), un fotografo afroamericano, che viene convinto dalla fidanzata Rose (interpretata da Allison Williams), con cui sta assieme da qualche mese, ad andare a conoscere la sua famiglia. Chris è abbastanza scettico, e chiede a Rose se ha avvisato i suoi genitori del fatto che lui è nero. Rose gli dirà di no, ma che non deve preoccuparsi perché suo padre avrebbe votato Obama per la terza volta se fosse stato possibile.

Sembra quindi che Chris non debba incontrare difficoltà con i genitori di Rose, ma nel momento in cui arriva a casa loro le cose diventano sempre più strane e sempre più creepy.

Nonostante Rose presenti i suoi genitori come le persone più aperte di sempre, non mancano frecciatine e domande sgradevoli sul colore della pelle di Chris: l’argomento razziale torna di continuo, lasciando sia Chris, sia noi spettatori, con uno sguardo da ebete perché ci chiediamo di continuo cosa diavolo sta succedendo, ma non riusciamo a capirlo finché non ci viene mostrato.

Scappa Get Out non è un semplice film horror. In primis non ci sono mostri o esseri strani, tutto è reale. È un film carico di suspense (dio mio che ansia!), ma anche ricco di significati nascosti.

Il razzismo e gli stereotipi razzisti si ritrovano in ogni scena con battute e domande che sentiamo tutti i giorni: riferimenti alle prestazioni sessuali per dirne una, o si afferma addirittura che in realtà sono i bianchi ad essere discriminati.

E tutto questo acquista ancora più senso alla luce di quello che viene ripetuto più di una volta su Obama e sulla sua votazione. Io stessa ho pensato che quando gli americani hanno eletto per ben due volte un Presidente nero qualcosa forse stava cambiando. In realtà è stato così sulla carta, ma nei fatti non è cambiato nulla. Quanti servizi abbiamo visto in cui dei poliziotti bianchi se la prendevano in modo ingiustificato con delle persone nere?

Se Scappa Get Out è stato candidato agli Oscar (miglior film, miglior attore, miglior regista e miglior sceneggiatura) credo sia anche per il fatto che nulla è stato lasciato al caso. Non entro nei dettagli per non farvi spoiler, ma si potrebbe parlare di questo film per ore probabilmente. Ci sono citazioni a film (per dirne uno: La notte dei morti viventi), a opere letterarie (per dirne una: Lovecraft), è ricco di frasi con doppi sensi e giochi di parole (a questo proposito vi suggerisco la visione in lingua originale) e riferimenti alla schiavitù dei neri.

Ho addirittura scoperto che nel dvd si trova un finale alternativo, diverso da quello che è stato fatto vedere al cinema, molto diverso. E personalmente trovo più realistico quello all’interno del dvd, anche se, per questioni emotive, apprezzo il finale del cinema.

Scappa Get Out è un film da vedere a prescindere dal fatto che amiate o meno i film horror, anche perché è molto diverso dai film di questo genere. Ammetto che non ne guardo molti di questo tipo, ma quei pochi che ho visto mi sono sempre sembrati tutti uguali. Questo no, questo è diverso, questo ve lo consiglio.

scappa get outscappa get outscappa get outscappa get out.5

Link Amazon: Scappa Get Out

Link IBS: Scappa Get Out

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Shazam

C’era una volta a… Hollywood

Tre manifesti a Ebbing, Missouri

A presto cinefili,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi anche acquistare da questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.