La quinta stagione – N. K. Jemisin: primo libro di una trilogia basata sul potere dell’orogenia tramite cui alcune persone riescono a sensire la Terra.

La quinta stagione

la quinta stagioneTITOLO: La quinta stagione

AUTORE: N. K. Jemisin

EDITORE: Mondadori

PREZZO: € 15.00 cartaceo; € 7.99 e-book

 

RECENSIONE:

La quinta stagione di N. K. Jemisin, vincitrice di tre premi Hugo consecutivi per questa trilogia, si basa sull’orogenia: alcune persone, dispregiativamente chiamate rogga, hanno il potere di sensire la Terra e la sua forza vitale modellandone l’energia, scatenando così tsunami e terremoti o impedendo che catastrofi di questo tipo avvengano.

Gli orogeni non sono particolarmente amati proprio per questo loro potere, perché se vogliono possono scatenare l’inferno, perché se non sanno controllare la loro rabbia possono provocare la morte di moltissime persone.

Esiste una scuola, il Fulcro, dove gli orogeni, se sono “fortunati” vengono mandati per acquisire il controllo del loro dono, o della loro maledizione, a seconda dei punti di vista, controllo che poi vengono mandati ad esercitare per risolvere dei piccoli grandi problemi terreni.

Il primo capitolo si apre con Essun, madre orogena di due bambini, anzi, di uno solo visto che subito Essun scopre che Jija, suo marito, ha ucciso il figlio più piccolo Uche ed è scappato con la figlia Nassun. Poi c’è Damaya, una bambina che viene condotta al Fulcro dove verrà addestrata a controllare l’orogenia. Infine Syenite che assieme ad Alabaster, un orogeno molto potente, verrà mandata ad Allia per una missione che dovrebbe essere piuttosto semplice.

All’inizio ho fatto un po’ fatica ad ambientarmi in questo mondo di orogeni, e probabilmente la difficoltà più grande che ho incontrato deriva dallo stile di N. K. Jemisin, soprattutto nei capitoli dedicati a Essun. L’autrice infatti fa narrare Essun come se si stesse rivolgendo direttamente a sé stessa, e questo a sua volta dà l’impressione che noi, lettori, siamo Essun. Per farvi capire vi riporto le prime righe del primo capitolo:

Tu sei lei. Lei è te. Sei Essun. Ricordi? La donna a cui è morto il figlio.

Sei un’orogena che vive nell’insignificante cittadina di Tirimo da dieci anni. Solo tre persone sanno che cosa sei e due di loro le hai messe al mondo tu.

Questo tipo di narrazione mi spiazzava ogni volta che leggevo un capitolo di questa donna perché non sono abituata a libri che utilizzano questo stile, ma mi ha comunque spiazzata in positivo.

Mi sono affezionata a tutte e tre le donne, anche se ho fatto più fatica ad entrare in “contatto” con Essun perché, proprio come nella storia, è come se avesse preso le distanze anche con il lettore.

I colpi di scena di per sé sarebbero prevedibili, perché banali, ma personalmente non ci avevo pensato. Ero così presa dalla vicenda che non mi sono messa a pensare ai vari collegamenti, però se si guarda con occhio critico quello che poi diventa un colpo di scena è in reltà una scoperta che si può fare anche in autonomia. Io comunque sono stata presa alla sprovvista!

Mi è piaciuto anche l’aspetto fantasy: l’orogenia, i mangiapietra, il potere di entrambi… è un world building che mi è piaciuto e che ho trovato interessante, anche affascinante, e la cosa più importante è che arrivata alla fine de La quinta stagione avrei voluto leggere subito il libro successivo.

la quinta stagionela quinta stagionela quinta stagionela quinta stagione

Link Amazon: La quinta stagione

Link IBS: La quinta stagione

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

How I Met Your Mother La narrazione al tempo delle serie tv – Francesco Amoruso

The Help – Kathryn Stockett

Il paradosso della normalità – Matteo Secchi

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri, alimentando così il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Prodotto fornito da Mondadori Oscar Vault

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.