La narrazione al tempo delle serie tv – Francesco Amoruso: si parla di narrazione a livello di serie tv con un capitolo dedicato a How I Met Your Mother.

La narrazione al tempo delle serie tv

la narrazione al tempo delle serie tvTITOLO: How I Met Your Mother La narrazione al tempo delle serie tv

AUTORE: Francesco Amoruso

EDITORE: Terebinto Edizioni

PREZZO: € 12.00 cartaceo; € 3.99 e-book

 

RECENSIONE:

How I Met Your Mother La narrazione ai tempi delle serie tv non è quello che sembra.

A una prima occhiata infatti sembrerebbe un saggio tutto concentrato su HIMYM, una delle serie comedy più amate di sempre, ma in realtà non lo è.

In primis non è un saggio ma una tesi di laurea. E sì, ci sono delle differenze. Ho avuto l’impressione di leggere una tesi fin dalle prime pagine: sia per com’è stato costruito graficamente il libro, sia per la miriade di citazioni e riferimenti ad altre opere. Poi ne ho avuto la conferma leggendo i ringraziamenti dell’autore, Francesco Amoruso.

Non c’è nulla di brutto o di sbagliato in questo, ma io mi aspettavo di leggere un saggio, visto che come tale mi è stato presentato, e non una tesi di laurea.

Un altro inganno mi è giunto dal titolo e dall’immagine di copertina. Se in grande viene scritto How I Met Your Mother e sotto ci stanno pure le facce dei protagonisti della serie mi aspetto un libro incentrato su questo. Se il sottotitolo è La narrazione al tempo delle serie tv, mi aspetto che si parli ANCHE della narrazione sotto questo punto di vista e di come magari sia cambiata nel corso degli anni (e delle serie), ma non un libro interamente incentrato su questo.

Si danno delle informazioni fuorvianti. Io pensavo di (e volevo) leggere un libro che andasse a sviscerare How I Met Your Mother, ma in realtà mi sono ritrovata a leggere tutto un insieme di citazioni di altre opere e di altri autori alla luce delle domande che Walter Benjamin si è posto ne Il Narratore.

Si parla del narratore come figura che incontra sé stesso, si parla della narrazione a livello di serie tv (in particolare audience, realtà e finzione, storia verticale e storia orizzontale, Netflix, il fruitore) e solo alla fine c’è un capitolo, un solo capitolo, dedicato a HIMYM.

Io non dico che il prodotto non sia valido, anche se lo ammetto, non sono sempre riuscita a tenere il filo, ma non è quello che mi aspettavo.

Se tutto il libro fosse stato come il capitolo dedicato a Barney probabilmente sarebbe diventato uno dei miei saggi preferiti (rettifico: una delle mie tesi di laurea preferite).

Se vi interessa l’argomento sulla narrazione a livello di serie tv, se conoscete Walter Benjamin e la sua opera sopra citata allora How I Met Your Mother La narrazione al tempo delle serie tv di Francesco Amoruso potrebbe essere un libro per voi; ma se vi aspettate un libro interamente concentrato su questa sitcom allora no, non ve lo posso consigliare.

la narrazione al tempo delle serie tvla narrazione al tempo delle serie tvla narrazione al tempo delle serie tv

Link Amazon: How I Met Your Mother La narrazione al tempo delle serie tv

Link IBS: How I Met Your Mother La narrazione al tempo delle serie tv

Ti piacciono i miei contenuti? Sostienimi con un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

The Help – Katrhyn Stockett

Il paradosso della normalità – Matteo Secchi

La ragazza fantasma – Sophie Kinsella

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad Amazon e IBS dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una piccola commissione che utilizzerò per comprare libri e alimentare il blog e il canale YouTube.
Se vuoi sostenermi puoi acquistare dai link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Ad

2 Replies to “La narrazione al tempo delle serie tv – Francesco Amoruso RECENSIONE

  1. Eri gibbi analizza e critica il testo affondando il coltello nei punti critici.

    Era sì un lavoro di tesi ma con Il Terebinto edizioni abbiamo voluto continuare a lavorarci per renderlo più vicino ad un saggio che mettesse al centro proprio le serie TV in generale.
    Il che non voleva dire togliere tutta la parte citazionistica per me necessaria per condurre il lettore alla mia visione. Per motivare un’ipotesi mi era necessario mostrare quanto già era stato scritto sul tema, mettendolo in un ordine, un solco ideale per arrivare poi alla nostra serie TV.

    Su How I Met Your Mother non è stato scritto molto.
    Dal percorso di tesi avremmo potuto togliere molto di più e focalizzarci sull’ultimo capitolo. Ne avevamo parlato ma c’era il rischio di produrre un testo con troppe poche basi e che non mettesse al centro del discorso il Narratore con tutti i suoi pregi e difetti.
    Elementi necessari per mettere in risalto il ruolo di Ted all’interno della Serie.
    E soprattutto bisognava che parlassi di Benjamin. È lui la mia chiave di volta per arrivare a Ted.

    Quindi, in realtà, proprio per chi si aspetta un lavoro dedicato ad How I Met Your Mother, alle sue caratteristiche narrative, senza il piglio del fan che si aspetta che si parli solo e solamente di quello, per un’analisi completa, sarebbe consigliato, con tutti i pro e i contro che ogni testo ha.

    Ringrazio l’autrice del blog non solo per aver dedicato del tempo al mio lavoro, creando comunque spunti e considerazioni, ma in generale per l’impegno che dedica alla letteratura.

    Un bacio da San Francisco.
    Smack.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.