Amen – Giorgio Polo: una guerra prevede il dimezzamento della popolazione e la fuga è il solo modo per continuare a colivare la speranza di un futuro.

Amen

amenTITOLO: Amen

AUTORE: Giorgio Polo

EDITORE: Edizioni Effetto

PREZZO: € 15.00 cartaceo

 

SINOSSI:

“…Quando fuggi da una guerra, una speranza, per quanto piccola, è già meglio di niente. È l’unica cosa che ti tiene vivo mentre vedi che molti dei tuoi compagni non ce la fanno. E si perdono per strada. E si perdono in mare. Neppure le capivano, loro, le ragioni di quella guerra. Ma quando c’è da scappare si scappa, senza porsi inutili domande…”

Questo è quanto accade ai quattro piccoli protagonisti del romanzo. L’amicizia che li lega nasce tra i banchi di scuola, mentre nel mondo intorno a loro appaiono segni di minacciosi cambiamenti. Delle grandi mura stanno sorgendo intorno alle metropoli. Apparentemente, per garantire un maggiore controllo e tutelare la cittadinanza, in risposta all’ondata di violenti attentati terroristici che ha coinvolto l’intero pianeta. In realtà è solo la prima fase di un progetto tremendo, che prevede il dimezzamento della popolazione mondiale nell’arco di pochi anni. Una guerra incombe e la fuga è il solo modo per continuare a colivare la speranza di un futuro.

 

L’AUTORE:

Giorgio Polo (Cagliari, 1959).

Pittore, regista teatrale e scrittore, da molti anni lavora nel campo sociale utilizzando il teatro e la pittura all’interno di progetti educativi e di solidarietà nei contesti più diversi: dalle scuola nostrane, agli artisti aborigeni, ai bambini di strada del Nicaragua; dalle carceri ai campi profughi jugoslavi e a quelli palestinesi. Ha pubblicato Storie di Monte Noddisco (Aletti, 2010), Camminando in mondo tondo (Aletti, 2011) e Vento di scirocco (CUEC, 2013).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.