A volte ritornano – Stephen King: prima raccolta di racconti da cui l’autore si è ispirato per dei romanzi come L’ombra dello scorpione e Le notti di Salem.

A volte ritornano

a volte ritornanoTITOLO: A volte ritornano

AUTORE: Stephen King

EDITORE: Bompiani

PREZZO: € 11.00 cartaceo

 

RECENSIONE:

A volte ritornano è stata la prima raccolta di racconti di Stephen King, anche se in realtà molte delle storie in essa racchiuse non erano del tutto nuove nel “lontano” 1978. Molti racconti infatti furono pubblicati tra il 1970 e il 1975 in diverse riviste.

Alcuni di questi racconti sono stati poi usati da King come punto di partenza per dei veri e propri romanzi: da Risacca notturna (l’unico racconto che non mi è piaciuto della raccolta) King ha poi scritto L’ombra dello scorpione (libro pubblicato proprio dopo A volte ritornano e che sarà il suo prossimo che leggerò; considerando quanto poco mi sia piaciuto il racconto la cosa mi preoccupa, e non poco); da Jerusalem’s Lot e Il bicchiere della staffa King ha sviluppato uno dei suoi migliori libri: Le notti di Salem.

Fun fact: questi due ultimi racconti tra l’altro io li avevo già letti proprio nella nuova edizione de Le notti di Salem.

La raccolta contiene venti diversi racconti e la maggior parte di essi mi è piaciuta molto. I miei preferiti, quelli a cui ho dato il massimo dei voti, sono: Secondo turno di notte, I figli del grano e L’ultimo piolo.

Come vi dicevo sopra, c’è stato un unico racconto che non mi ha trasmesso proprio nulla e si tratta di Risacca notturna.

In linea di massima i racconti mi hanno fatto venire un’ansia terribile, un bel po’ di tachicardia e anche un pizzico di ca… be’ insomma, me la stavo per fare addosso. La cosa che spesso mi ha stupita è che a volte, con alcuni racconti, appena li iniziavo mi dimenticavo che stavo leggendo qualcosa di horror e pauroso. Ma un po’ alla volta, Stephen King riusciva a farmi sentire gli scricchiolii, le assi che cedevano, degli occhi che mi osservavano. Percepivo che in quelle righe, in quelle vite apparentemente tranquille, in quelle giornate apparentemente serene, si nascondeva qualcosa di sinistro, qualcosa di macabro, qualcosa che non stava andando nel verso giusto. E allora lì capivo: solo in quel momento mi ricordavo che stavo leggendo un libro di Stephen King, una raccolta horror per di più. Ed ecco i miei sensi che si acuivano, orecchie all’erta, occhi indagatori, rotelle in movimento: qual era la via di fuga per la salvezza?

Sono una povera illusa, lo so. Dopo tutti i libri letti di Stephen King ancora penso che ci possa essere una via di fuga. Mi viene da ridere (e mi viene pure da darmi una manata sulla capoccia).

In sostanza, se cercate qualche storia che (non) vi concili il sonno di notte, direi che A volte ritornano è la raccolta di racconti che state cercando.

Qui è ancora più buio e piove. È la serata ideale. C’è qualcosa che voglio mostrarvi, qualcosa che voglio farvi toccare. È in una stanza non lontano da qui: anzi, vicinissima, quasi quanto la pagina successiva.

Vogliamo andare?

Link Amazon: https://amzn.to/31tZtv2

Ti piacciono i miei contenuti? Puoi sostenermi offrendomi un caffè!

Potrebbe interessarti anche:

Ossessione – Stephen King

Shining – Stephen King

Le notti di Salem – Stephen King

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

2 Replies to “A volte ritornano – Stephen King RECENSIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.