Le sette morti di Evelyn Hardcastle – Stuart Turton: svegliarsi in un corpo diverso ogni mattina finché non si risolverà l’omicidio di Evelyn Hardcastle.

Le sette morti di Evelyn Hardcastle

le sette morti di evelyn hardcastleTITOLO: Le sette morti di Evelyn Hardcastle

AUTORE: Stuart Turton

EDITORE: Neri Pozza

PREZZO: € 18.00 cartaceo; € 9.99 e-book

 

RECENSIONE:

Aiden Bishop si risveglia in un corpo diverso ogni mattina. I diversi corpi da lui “occupati” apparterranno a diversi ospiti della famiglia Hardcastle che, dopo diciannove anni dalla morte di uno dei loro figli, ha deciso di tenere una festa nella loro residenza, Blackheath House, con le stesse persone presenti in quella tragica giornata del passato.

Aiden continuerà a svegliarsi in un corpo diverso finché non scoprirà chi porrà fine alla vita di Evelyn Hardcastle, la figlia di Lord Peter e di Lady Helena; omicidio che continua a ripetersi in loop, ogni sera, nel momento in cui cominciano i fuochi d’artificio.

In Italia si è iniziato a parlare di questo libro non appena è stata annunciata la sua pubblicazione per la casa editrice Neri Pozza. Già prima che venisse pubblicato non ne potevo più del bombardamento mediatico, lo ammetto.

Di solito non leggo libri su cui si punta così tanto e su cui c’è così tanta pubblicità, perché tutto ciò ha un effetto contrario su di me, e anche perché tutte le volte che leggo libri amati e osannati da tutti io ne resto immancabilmente delusa.

Con Le sette morti di Evelyn Hardcastle però non mi sono comportata come di solito faccio. Sono andata in libreria, mi è capitato sotto mano e ho pensato: “perché non leggerlo prima che esca in Italia?” (Preciso: abito in Galles, l’ho letto in inglese).

Vi dirò che un po’ di interesse su questo libro lo provavo: mi piacciono i gialli da risolvere, e mi affascinava l’idea di svegliarsi ogni giorno in corpo diverso finché non si sarebbe risolto l’omicidio. Ero curiosa di sapere come Stuart Turton avrebbe reso possibile tutto ciò e l’unico modo per scoprirlo era leggere il libro.

In tutta onestà, non ci trovo il capolavoro di cui, praticamente tutti, parlano.

In primis l’ho trovato troppo complicato: ogni volta che iniziavo un nuovo capitolo dovevo far mente locale su dove ci eravamo lasciati e su che corpo si trovasse Aiden in quel momento.

E poi le spiegazioni che non esistono! Com’è possibile il cambio di corpi e tutto quello che riguarda questa vicenda? Il luogo esiste davvero? Chi è capo di tutto ciò? Qualcuno sa di questo metodo di punizione? Com’è che il medico della peste sa qualsiasi cosa, ma non l’assassino?

La storia è originale, su questo non c’è dubbio, anche se mi ha ricordato vagamente Dieci piccoli indiani di Agatha Christie (di cui tra l’altro Turton è un grande fan e questo secondo me si nota). Mi ha stupito su molti aspetti, alcune cose le avevo capite, ma restano poche rispetto ai colpi di scena che non mi aspettavo e che ho apprezzato.

Al di là delle difficoltà che ho incontrato nel ricordarmi chi/cosa/come/perché quello che più mi lascia interdetta sono le domande a cui non trovano risposta, Turton accenna a qualcosa, ma non basta, non offre tutte le risposte.

Ed è per questi due motivi che il libro non mi ha convinto, che non sono entusiasta, che non lo trovo né geniale né eccellente.

le sette morti di evelyn hardcastlele sette morti di evelyn hardcastlele sette morti di evelyn hardcastle

Link Amazon cartaceo: https://amzn.to/2UkhOGk

Link Amazon e-book: https://amzn.to/2KMoFc1

Potrebbe interessarti anche:

Il codice – James Dashner

Suicide Club – Rachel Heng

L’annusatrice di libri – Desy Icardi

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.