Safe RECENSIONE SERIE TV: un padre, rimasto vedovo da poco, dovrà fare i conti con la scomparsa della figlia più grande, Jenny.

Safe

In Safe il protagonista principale è Tom, interpretato da Michael C. Hall, vedovo e padre di due figlie. Tom non solo si ritrova a dover affrontare un lutto che fa fatica a superare, ma deve anche fare i conti con l’improvvisa scomparsa della figlia più grande, Jenny.

Tra i messaggi principali di Safe, ambientato in una comunità chiusa (ma esistono veramente?), è che il male non si può tenere all’esterno con dei semplici cancelli perché ognuno di noi, con i suoi segreti e le sue bugie, può portarlo all’interno delle proprie mura.

Sicuramente Safe, che trovate su Netflix e che è composta da un’unica stagione con otto puntate, è un thriller che tiene lo spettatore piuttosto incollato allo schermo: in un primo momento si vuole sapere se Jenny è viva, poi perché ha deciso di scappare e poi si comincia a essere incuriositi anche da tutti gli altri personaggi di contorno, importanti ai fini della storia, perché tutti, nel bene o nel male, racchiudono dei segreti.

Il problema principale di Safe è che sembra, anzi, è un’americanata trash fatta male. Tra tutte le cose che mi hanno dato più fastidio è la polizia che non indaga sulla scomparsa di una ragazzina perché “a quell’età è normale andare via di casa per qualche giorno”. Ah, davvero? E quindi ecco che parte il padre medico a indagare, a fare irruzioni in casa, a pedinare, a sfruttare conoscenze con amici super tecnologici mezzi hacker (che caso!), andando a lavoro mmmh praticamente mai. Ma siamo seri?

E poi ci sono un’infinità di azioni poco credibili e assolutamente senza senso che non sono nemmeno state spiegate e che purtroppo (o per fortuna) non vi posso dire per la politica del “non vogliamo spoiler”.

Se ho continuato a guardare Safe è stato per due soli motivi: la presenza di Michael C. Hall a cui sono particolarmente affezionata dopo Dexter e per l’accento inglese che è sempre una goduria sentire.

Diciamo che Safe potrebbe anche piacervi se siete alla ricerca di una serie tv che vi tenga col fiato sospeso, e se volete mettervi in gioco nello scoprire chi ha fatto cosa e perché, ma fatevi un favore, cercate qualcosa di meglio e impiegate il vostro tempo in una serie tv che lo merita.

safesafe

Forse potrebbe interessarti anche:

The Man in the High Castle (prima stagione)

Downton Abbey (prima – sesta stagione)

Westworld (prima stagione)

A presto serie tv addicted,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.