Jumanji Benvenuti nella giungla RECENSIONE FILM: un Jumanji moderno basato sui videogiochi che ha dato vita a una commedia ben riuscita.

Jumanji Benvenuti nella giungla

Per chi come me è nato negli anni ’90, Jumanji ha probabilmente un posto speciale nel nostro cuore. Oltre ad amare il film, siamo onesti, chi non desidera (sì, tuttora) possedere il gioco?

Quando nel 2018 è uscito il nuovo Jumanji – Welcome to the jungle (Jumanji – Benvenuti nella giungla) ero combattuta. Da un lato pensavo: “che figata! Hanno rifatto un film che ho amato e che ricordo con nostalgia, devo assolutamente vederlo!”; e dall’altro mi dicevo: “non sarà ai livelli del primo, rovineranno tutto e se lo vedrò me ne pentirò”.

Sapete cosa penso ora che l’ho visto? Che è il film più divertente degli ultimi tempi e sono davvero felice di averlo visto!

Nonostante l’incipit richiami quello originale in cui un ragazzo trova per caso il gioco, poi il nuovo Jumanji prende vita propria (in tutti i sensi!) adattandosi all’epoca in cui è stato ambientato e basandosi sul funzionamento dei videogiochi così come noi li conosciamo: con personaggi che hanno punti di forza e di debolezza, con vite extra ma pur sempre limitate, con personaggi che sono stati costruiti per ripetere in loop la stessa frase e per rispondere solo a determinate domande.

Il nuovo Jumanji non è solo moderno, è anche una commedia divertente e ricca d’azione. È sul divertimento però che voglio soffermarmi. Non ridevo così tanto e così di gusto guardando un film da non so quanto tempo. Jumanji è una commedia riuscita bene, con battute magari ovvie, che si basano anche sugli stereotipi più scontati, ma non ha utilizzato la volgarità o un linguaggio scurrile per far ridere e finalmente direi, visto che ormai qualsiasi film comico punta solo su questo risultando ridicolo e tutt’altro che divertente.

Per quanto riguarda gli attori, i complimenti vanno sicuramente a Jack Black che nel film doveva interpretare un’adolescente particolarmente bella (e magra), ma soprattutto a un attore che fino a questo momento non conoscevo: Kevin Hart. Ok, ho scoperto che è un comico, quindi magari la parte gli è riuscita particolarmente bene anche per quello, ma ragazzi quanto mi ha fatto ridere. Un nigga pauroso e urlante come una ragazzina che mi faceva sganasciare dalle risate a ogni battuta!

Jumanji è riuscito a togliermi l’ansia e la tristezza di una sera particolarmente grigia e quando una commedia riesce a far ridere una persona in un momento no, significa che è una commedia ben fatta, che ha raggiunto l’obiettivo e io non posso che consigliarvene la visione.

Non lo specifico mai ma tutti i film e le serie tv le guardo in lingua originale e vi consiglio di iniziare (aiutatevi con i sottotitoli in inglese) perché per quanto bravi siano i doppiatori italiani, non è mai la stessa cosa, fidatevi di me. In questo caso Kevin Hart per essere apprezzato ancora di più non può che essere visto/ascoltato in lingua originale.

jumanji benvenuti nella giunglajumanji benvenuti nella giunglajumanji benvenuti nella giunglajumanji benvenuti nella giungla

Leggi altre Recensioni Film e Serie TV

A presto cinefili,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.