Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie – Lewis Carroll: un mondo magico abitato da animali parlanti dove l’impossibile diventa possibile.

Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie

le avventure di alice nel paese delle meraviglieTITOLO: Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie

AUTORE: Lewis Carroll

EDITORE: Giunti

PREZZO: € 5.90 cartaceo

 

RECENSIONE:

Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie uscì nel 1865 a spese dell’autore, ma in breve l’opera cominciò a diventare conosciuta e amata, tanto che nel 1869 uscirono le prime traduzioni in francese e tedesco.

La storia di Alice nel Paese delle Meraviglie è conosciuta un po’ da tutti, nonostante si discosti dalla trasposizione del film d’animazione Disney e ancor di più dai due film usciti recentemente.

Di sicuro sappiamo che la storia inizia con Alice che si addormenta dando il via a un’avventura surreale dove l’impossibile diventa possibile, e questo vale anche per la seconda parte di storia, in Alice attraverso lo specchio. Punto in comune tra le due fiabe è il gioco: nel primo caso tutto è incentrato sulle carte da gioco, nel secondo la vicenda si svolge in base al gioco degli scacchi.

Nel mondo creato da Lewis Carroll tutto diventa plausibile, a partire dalla presenza di animali parlanti.

Le filastrocche e i dialoghi demenziali e nonsense sono all’ordine del giorno. Cercare di capirci qualcosa è fuori discussione, il risultato potrebbe essere un grosso mal di testa. Da adulta devo dire che all’inizio non è stato facile abituarsi a tutto questo. Cercavo una spiegazione logica a qualsiasi spostamento di Alice, cercavo le cause degli effetti, cercavo di risolvere gli indovinelli. Solo man mano che procedevo nella lettura ho capito che tutto ciò non aveva senso.

Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie sembra scritto da un bambino, non di certo per lo stile, ma per i contenuti, e questa non vuole essere un’offesa né una critica. Cerco di spiegarmi. Carroll a mio avviso è stato davvero bravo a mettere da parte i ragionamenti razionali tipici di noi adulti, per mettere su carta qualcosa di impossibile ai nostri occhi, ma sicuramente credibile per gli occhi di un bambino, il quale non cerca spiegazioni, non cerca la logica, ma si diverte con la creatività e la fantasia. È come se Carroll si fosse immedesimato in un cucciolo d’uomo per scrivere una fiaba perfetta per lui.

Non è il mio libro preferito, non è nemmeno il mio classico preferito, ma è sicuramente una lettura valida, anche divertente, sicuramente irrazionale, che rende l’adulto in grado di vedere il mondo con gli occhi innocenti e originali di un bambino. Rende possibile l’impossibile, non basta questo per leggerlo?

le avventure di alice nel paese delle meravigliele avventure di alice nel paese delle meravigliele avventure di alice nel paese delle meravigliele avventure di alice nel paese delle meraviglie

Link Amazon: https://amzn.to/2I5HMwi

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Prodotto offerto da Giunti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.