In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo – Roland Schimmelpfennig: un lupo che compare all’improvviso, persone che sopravvivono.

In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo

in un chiaro gelido mattino di gennaio all'inizio del ventunesimo secoloTITOLO: In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo

AUTORE: Roland Schimmelpfennig

EDITORE: Fazi

PREZZO: € 18.00 cartaceo; € 9.99 e-book

 

RECENSIONE:

In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo è sicuramente un romanzo particolare, non tanto per la storia in sé, ma per come essa è stata narrata da Roland Schimmelpfennig.

Tutto inizia con l’apparizione inaspettata di un lupo in una Berlino gelida e immersa nella neve. Da quel momento si intrecciano le storie di persone molto diverse tra loro, che per un motivo o per un altro si conoscono, si incrociano, si amano e si odiano, si perdono e si ritrovano.

Noi lettori non sapremo i nomi di tutti, anzi, la maggior parte avrà nomi molto generici come il ragazzo e la ragazza, o ancora, il padre del ragazzo e la madre della ragazza.

Non ci affezioneremo a queste persone, non c’è tempo, non c’è occasione, non ci sono possibilità.

Lo stile di Roland Schimmelpfennig è secco, minimalista, senza sfumature emotive. Le parole si susseguono una dopo l’altra formando frasi brevi, concise e dirette. Tutto sembra un continuo colpo di fucile.

In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo inizia con un lupo e finisce con il lupo, sparito all’improvviso. Ed è come se sparissero anche i personaggi comparsi in queste storia: tutte le loro vite sono così intrecciate che nella mia testa si è formata, a fine lettura, una matassa aggrovigliata delle loro storie che a poco a poco ha cominciato a sbiadire, per poi disperdersi nell’aria.

In un chiaro, gelido mattino di gennaio all’inizio del ventunesimo secolo è un libro che mi ha colpito fin da subito per lo stile di Roland Schimmelpfennig. È uno stile a cui noi lettori italiani non siamo abituati; nonostante questo, il libro mi è piaciuto. Mi ha permesso di immergermi completamente nelle vie innevate di Berlino; di carpire la solitudine di alcune persone e lo sforzo che compiono per sopravvivere, rinunciando a vivere.

È un libro che consiglio, ma per la sua particolarità credo che non molti lettori italiani lo possano apprezzare.

In un chiaro, gelido mattino di gennaio all'inizio del ventunesimo secoloIn un chiaro, gelido mattino di gennaio all'inizio del ventunesimo secoloIn un chiaro, gelido mattino di gennaio all'inizio del ventunesimo secoloIn un chiaro, gelido mattino di gennaio all'inizio del ventunesimo secolo

Link Amazon cartaceo: https://amzn.to/2CHv8yL

Link Amazon e-book: https://amzn.to/2GPFhxE

Leggi anche altre Recensioni libri

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Prodotto offerto da Fazi editore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.