Il negozio di musica – Rachel Joyce: un venditore di vinili che sa riconoscere ciò di cui la gente ha bisogno consigliando loro il vinile più adatto.

Il negozio di musica

il negozio di musicaTITOLO: Il negozio di musica

AUTORE: Rachel Joyce

EDITORE: Giunti

PREZZO: € 14.90 cartaceo; € 8.99 e-book

 

RECENSIONE:

La storia inizia nel 1988, in Inghilterra, per la precisione ad Unity Street.

Lì si trova un negozio di musica che vende vinili di ogni tipo. Il proprietario, Frank, sa riconoscere ciò di cui la gente ha bisogno in quel momento e consiglia loro il vinile più adatto.

Un giorno davanti al negozio arriva Ilse, una tedesca dall’aspetto strano ma affascinante che tiene sempre coperte le sue mani e che conquista il cuore di Frank.

«Perché se ascolti, il mondo cambia. È come innamorarsi. Solo che nessuno si fa male.»

Il negozio di musica non è sicuramente un libro del mio genere, infatti non l’ho acquistato, mi è stato mandato direttamente dalla casa editrice senza che io l’abbia richiesto.

All’inizio sono rimasta spiazzata, ma poi ha prevalso la curiosità visto che la musica è qualcosa che mi piace.

Purtroppo però il libro non mi ha per nulla colpita.

Ho fatto molta fatica ad entrare in sintonia con lo stile di Rachel Joyce; il suo modo di scrivere non ha nulla di sbagliato anzi, è impeccabile, ma, per non so quale motivo, fin dall’inizio ho fatto fatica a proseguire nella lettura, annaspavo, e procedevo sempre lentamente, molto lentamente rispetto ai miei standard.

Al di là dello stile anche la storia mi ha annoiato.

La vicenda è stata sviluppata senza fretta, non avviene nulla di interessante, nulla che catturi particolarmente l’attenzione del lettore. O almeno questo è quello che è successo a me.

Fin dall’inizio è come se si ripetessero sempre le stesse cose, come se non accadesse nulla di nuovo.

Qualcosa comincia a cambiare nell’ultima parte del libro, ma anche lì, per quanto mi riguarda, niente di così entusiasmante e anzi, lo sviluppo finale è anche stato piuttosto prevedibile.

Non amo le storie d’amore, e ne Il negozio di musica c’è, si capisce fin da subito, si capisce già dalla quarta di copertina, ma il problema non è questo. Il problema è che anche la storia d’amore in sé non mi ha lasciato nulla e non mi ha trasmesso nulla. È come se tutto il racconto fosse stato sviluppato su un unico piano orizzontale, calma piatta dall’inizio alla fine.

Non so nemmeno se gli amanti del genere lo possano apprezzare. Un peccato perché le premesse non erano male, forse mi aspettavo troppo.

il negozio di musicail negozio di musicail negozio di musica

Link Amazon cartaceo: https://amzn.to/2A2mfyM

Link Amazon e-book: https://amzn.to/2OjS4Mh

Leggi anche altre Recensioni libri

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.