Fiore di Neve e il ventaglio segreto – Lisa See: un romanzo storico ambientato nella Cina del XIX secolo tra tradizione e messaggi segreti.

Fiore di Neve e il ventaglio segreto

fiore di neve e il ventaglio segretoTITOLO: Fiore di Neve e il ventaglio segreto

AUTORE: Lisa See

EDITORE: Tea

PREZZO: € 12.00 cartaceo; € 6.99 e-book

 

RECENSIONE:

Questa è la storia di Giglio Bianco, nata in una povera famiglia contadina in una remota contea dello Hunan. Siamo nella Cina del 1800 quando ancora le donne erano sottoposte alla pratica del bendaggio dei piedi ed erano considerate come schiave al servizio degli uomini. Vivevano in uno stato di isolamento: nella stanza delle donne passavano la loro intera vita e raramente avevano la possibilità di uscire all’aria aperta. A Giglio Bianco, grazie ad una buona conformazione fisica dei piedi e a diversi caratteri spirituali favorevoli, la sensale annuncia un futuro prospero. E così in effetti sarà. La sua vita sarà legata a quella di una laotong, Fiore di Neve. Un rapporto molto esclusivo ed importante con un’altra bambina nata lo stesso giorno e con i caratteri spirituali in armonia. Questo stretto legame di amicizia e i piedi perfetti le permetteranno di sposare l’uomo più importante del villaggio. Da qui inizierà una nuova vita per Giglio Bianco, ma sempre con la costante presenza di Fiore di Neve, anche grazie allo scambio di messaggio in nu shu (la scrittura segreta riservata alle donne) su lettere e su di un ventaglio a loro donato per la nascita del loro rapporto di laotong. La vita però metterà le due donne a dura prova, in un’epoca così ostile verso le donne, Giglio Bianco e Fiore di Neve si troveranno spesso ad affrontare momenti difficili e incomprensioni.

Fiore di Neve e il ventaglio segreto di Lisa See è uscito poco tempo fa in edicola nella collana «Romanzi d’Oriente» assieme al settimanale «Oggi» e ho potuto constatare che questa edizione è davvero ben fatta e priva di refusi.

Ma parliamo ora del romanzo che mi ha fatta entrare nelle tradizioni e nelle antiche usanze cinesi di cui io, ahimè, non conoscevo assolutamente nulla. Sono rimasta completamente affascinata da questo popolo così misterioso e così lontano di cui io non sapevo molto se non la storia più recente legata all’economia. In Fiore di Neve e il ventaglio segreto viene raccontata in maniera molto ben dettagliata la condizione della donna nel XIX secolo. Una condizione al limite del pensabile.

«Le dimensioni dei piedi avrebbero determinato il mio valore come sposa. Agli occhi della famiglia di mio marito, due piedi minuscoli sarebbero stati la prova dell’autodisciplina e della capacità di sopportazione necessarie per affrontare i dolori del parto e qualsiasi disgrazia mi riservasse il destino.»

Sono rimasta scioccata dalla pratica della fasciatura dei piedi. Una donna per essere desiderabile e degna di marito doveva avere piedi piccoli, che non superassero i sette centimetri di lunghezza, pazzesco! Vi lascio solo immaginare lo strazio a cui le bambine di sei-sette anni dovevano sottoporsi per arrivare ad ottenere dimensioni simili. Il rapporto tra i genitori e le figlie femmine era per la maggior parte un rapporto molto asettico, quasi privo di vere emozioni e sentimenti verso queste bambine che erano considerate un peso gravoso e un dispendio di denaro inutile. Le famiglie erano basate su uno stretto regime gerarchico in cui la donna più anziana comandava le altre donne della casa. La moglie novella che si trasferiva a casa del marito doveva sottostare alle regole della suocera. Inutile dire che i rapporti tra donne erano spesso dettati da astio e malignità reciproca.

«Vogliamo bene ai genitori perché si prendono cura di noi, ma siamo considerate rami secchi e inutili dell’albero familiare. Prosciughiamo le risorse della casa. Siamo allevate da una famiglia per essere consegnate a un’altra.»

Un rapporto caratterizzato da sani principi era sicuramente quello tra laotong. Sottoscrivendo una specie di contratto ci si legava per la vita diventando come sorelle. La storia di Giglio Bianco e Fiore di Neve infatti esprime in maniera emozionante questo legame. Un rapporto forte, meraviglioso, ma allo stesso tempo gravoso di una responsabilità enorme: quella di non deludere le aspettative dell’altra laotong. Un rapporto così intenso da contrastare i rigidi paletti dell’epoca, il mondo misterioso maschile e gli eventi del destino.

Mi sono lasciata travolgere da questo romanzo intenso, crudo e travolgente. Per tutta la lettura non riuscivo a non sbalordirmi per la situazione in cui le donne vivevano. Ho provato rabbia per una società così chiusa ed intransigente, ma allo stesso tempo ne ero ammaliata. Ero incantata dal modo in cui le donne riuscissero con dignità a vivere una vita che non avevano scelto, dalla tenacia che mettevano in tutto ciò che facevano per non soccombere mai alla loro condizione di schiave della casa.

Ho amato questa lettura: la scrittura di Lisa See, magistrale e introspettiva, mi ha trasportata in una Cina dura e drammatica. Ho sofferto e mi sono emozionata assieme alla protagonista. Una lettura di certo non facile per la drammaticità e per i temi, ma che mi è entrata nel cuore. Non vorrei sbilanciarmi troppo, ma credo che sarà tra le mie letture migliori di quest’anno quindi non posso non consigliarvelo.

«Siamo venute al mondo nel modo sbagliato nascendo femmine: è triste, ma è il nostro destino.»

la venditrice di sognila venditrice di sognila venditrice di sognila venditrice di sognila venditrice di sogni

Link Amazon: https://amzn.to/2JRsw1M

Leggi anche altre Recensioni libri

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

Federica

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

erigibbi

©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.