Trilogia di New York – Paul Auster: tre detective-story apparentemente slegate, ma in realtà profondamente collegate tra loro anche per i temi affrontati.

Trilogia di New York

trilogia di new yorkTITOLO: Trilogia di New York

AUTORE: Paul Auster

EDITORE: Einaudi

PREZZO: € 12.50 cartaceo; € 6.99 e-book

 

RECENSIONE:

Trilogia di New York mi ha mandato in crisi durante la lettura e mi sta mandando in crisi adesso, mentre sono davanti ad uno schermo chiedendomi cosa mai potrei dire su questo libro senza risultare confusionaria. Ci provo, come sempre. Non so cosa uscirà, siete avvisati, almeno.

Partiamo dalle basi. Si intitola Trilogia di New York perché contiene tre storie, diverse per certi aspetti, ma molto simili per altri; tutte e tre le storie sono ambientate a New York, e fin qui è stato semplice.

La prima storia si intitola Città di vetro. Il protagonista è Daniel Quinn, uno scrittore di gialli che scrive sotto lo pseudonimo di William Wilson. Quinn riceverà una telefonata e in base a ciò che sente decide di fingersi qualcun altro, un detective, per risolvere il caso che gli è stato proposto.

« […] ciascuno diverso da tutti gli altri, ciascuno irriducibilmente se stesso.»

La seconda storia prende il nome di Fantasmi. Anche in questo caso ci ritroviamo in presenza di una detective-story dove però i ruoli (investigatore, committente, pedinato) e i colori (Blue, White, Black) si confondono.

La terza e ultima storia si intitola La stanza chiusa. Qui abbiamo uno scrittore che sostituisce il suo migliore amico (scomparso nel nulla), a sua volta scrittore, nella sua vita: sposa sua moglie e adotta suo figlio.

« […] l’idea che qualcuno potesse comprendere i sentimenti di un altro e immedesimarvisi così totalmente da non curarsi più dei propri. Era il primo autentico atto morale cui avessi assistito, e non mi sembrava sensato parlare di nient’altro.»

Sembrano tre storie diverse, ma sono inevitabilmente intrecciate tra loro, e non solo per le tematiche comuni. I temi centrali affrontati da Auster nelle tre storie sono molti: identità simulate e menzogne, tanto da arrivare all’annullamento della propria individualità; l’indagine poliziesca, con indizi e deduzioni, che sembra portare al colpevole, ma che in realtà, inevitabilmente, conduce ad un fallimento; senso di confusione e di smarrimento; New York come una sorta di città-labirinto; il caso che governa l’esistenza; metaletteratura, pensieri e indizi su come il linguaggio possa ingannare, una sovrapposizione tra lettura e scrittura, tra lettore e scrittore.

Sono tre storie che si ripetono e si rincorrono e non portano mai ad una fine, è come essere risucchiati in una sorta di loop. Quando si legge Trilogia di New York il lettore può sentirsi catturato, smarrito, in un perenne stato confusionario, impegnato in una costante ricerca e rincorsa dell’altro.

Paul Auster scrive il minimo indispensabile e ogni volta che sembra spiegarci qualcosa, ogni volta che sembra aiutarci nella comprensione di quello che ha scritto, capiremo che ci sta prendendo in giro, capiremo che in realtà ancora una volta sta complicando le cose e porta il lettore ad essere attivo: con questo romanzo la lettura non è affatto un’attività passiva, il lettore deve ricercare attivamente informazioni nel testo, deve prestare un’attenzione maniacale ai dettagli se vuole capire qualcosa di tutta questa storia.

Trilogia di New York è un libro a mio avviso complicato, difficile da capire, che lascia il lettore confuso e forse insoddisfatto (e un po’ scemo), ma proprio per questi motivi, a mio avviso, è una lettura estremamente affascinante.

trilogia di new yorktrilogia di new yorktrilogia di new yorktrilogia di new york

Link Amazon: https://amzn.to/2K8TKVD

Leggi anche altre Recensioni libri

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.