WRAP UP Letture del mese Marzo 2018: ritorna l’appuntamento con la rubrica in cui potete leggere un riassunto di tutte le letture uscite questo mese.

WRAP UP Letture del mese Marzo 2018

Il sapore del male – Luca Perugia: il libro è ricco di dialoghi tra i protagonisti e questo rende il tutto molto scorrevole. Gli errori di battitura sono pochi e per essere un libro scritto da un autore emergente sinceramente non è male, è stata una lettura piacevole e che vi consiglio! [recensione completa qui]

Il nostro piccolo pazzo condominio – Fran Cooper: è una lettura molto lenta, non affronta nel dettaglio dei temi importanti e per di più non si riescono a collegare le varie storie affrontate con i temi riportati, se non per qualche piccola sfumatura o situazione. [recensione completa qui]

Chiamami col tuo nome – André Aciman: è un romanzo ultimamente molto famoso anche grazie all’uscita del film nei cinema, ricco di belle frasi da sottolineare ma che nell’insieme non mi ha per niente convinta. Ovviamente, viste le tante opinioni positive, non mi sento di non consigliarvelo, nonostante a me purtroppo non sia piaciuto. Evidentemente non avrò saputo io interpretare nel modo giusto la narrazione di Aciman, che nonostante sia molto introspettiva e scorrevole non è riuscita ad emozionarmi. [recensione completa qui]

E poi ho trovato te – Adelia Marino: io non so se consigliarvi o meno la lettura di E poi ho trovato te perché indubbiamente è un romanzo leggero e forse nel complesso anche carino ma se ci si sofferma sulle singole parti, ragionando su com’è stato costruito, ci si fa un’idea totalmente diversa ed è un libro che per questi motivi non rileggerei mai. [recensione completa qui]

La poesia dell’anima – Patrisha Mar: consiglio la lettura a chiunque di La poesia dell’anima anche chi non legge romanzi d’amore, il lettore può infatti scoprire un bel libro, leggero e ricolmo di un amore vero; è un romanzo che anche dopo averlo terminato non ti lascia andare ma ti fa riflettere rimanendo nella tua mente e riaffiorando in alcuni momenti. [recensione completa qui]

Nuvole di fango – Inge Schilperoord: è un libro apprezzato moltissimo sul web e anche se non mi ha convinto, anche se mi ha deluso, anche se mi aspettavo qualcosa di più, mi sento comunque di consigliarvelo anche solo per la delicatezza con cui è stato trattato questo disturbo sessuale. [recensione completa qui]

Romanzo disumano – Alessio Pecoraro: non posso fare altro che invitarvi a leggere Romanzo disumano di Alessio Pecoraro; oltre ad una bella storia ho potuto leggere anche i migliori ringraziamenti di sempre e che mi hanno commossa. [recensione completa qui]

Ti sto guardando – Teresa Driscoll: un romanzo che mi ha tenuta incollata alle pagine e che, fino alla fine, mi ha tenuto sulle spine. Una conclusione inaspettata e assolutamente non scontata. Consigliato a tutti, sia a chi ama il genere ma anche a chi non ha molta esperienza con i thriller, proprio perché, benché molto semplice, rapisce il lettore fin da subito. [recensione completa qui]

Il palazzo d’inverno – Eva Stachniak: risulta essere molto freddo e distaccato, un po’ come tutta la storia in sé ma nonostante ciò mi sento di definirlo, in generale, una piacevole lettura che consiglio a chiunque ami la Russia e a chiunque voglia leggere qualcosa su questo paese. [recensione completa qui]

The last girl – Joe Hart: se vi piace la distopia, l’azione e l’avventura ambientate in un mondo non troppo distante e diverso dai giorni nostri, The last girl di Joe Hart è sicuramente un libro che può fare al caso vostro! [recensione completa qui]

Il Sigillo di Lucifero – Valentina Marcone: questa serie era partita col botto, ne ero rimasta davvero affascinata, ma con il passare dei volumi è cresciuta la mia insoddisfazione e sinceramente non so se continuerò con la lettura perché ormai con questo libro è la terza chance che dò a questa saga. [recensione completa qui]

Il tassello mancante – Serafina Lomaisto: credo che Serafina Lomaisto abbia la creatività per scrivere delle storie ma che ci sia ancora molto lavoro da fare per migliorare il modo di scrivere, non solo per quanto riguarda la proprietà del linguaggio ma anche la capacità di sviluppare una storia in modo coerente senza essere troppo veloce ma soffermandosi di più sui dettagli riguardanti i personaggi e l’ambientazione. Non occorre usare un linguaggio ostico né scrivere descrizioni lunghe pagine e pagine ma qualcosa di più bisogna farlo. [recensione completa qui]

Fiori sopra l’inferno – Ilaria Tuti: io vi consiglio la lettura di Fiori sopra l’inferno solo per le sensazioni, le emozioni e gli stati d’animo che vi fa provare, dove in tutto ciò vengono racchiusi i contenuti, le indagini, l’analisi del modus operandi e uno stile narrativo che Ilaria Tuti ha creto alla perfezione. [recensione completa qui]

Il tatuatore di Auschwitz – Heather Morris: Ho amato questa storia dalla prima pagina sino all’ultima di postfazione. Mi ha donato molte emozioni e mi ha arricchita di un pezzo di storia che, sembra banale, ma è assolutamente da ricordare. Una testimonianza che merita di essere conosciuta, una storia forte, profonda e commovente che se leggete non potete sicuramente dimenticare. [recensione completa qui]

Il racconto dell’ancella – Margaret Atwood: credo che Il racconto dell’ancella sia un buon libro ma che non sia un capolavoro. Mi sarebbero piaciute delle descrizioni ulteriori di tutte le categorie di persone facenti parte di questa nuova società, mi sarebbe piaciuto saperne di più su come gli Stati Uniti si siano ridotti in questo modo, insomma, a mio avviso mancano degli approfondimenti che sarebbero stati interessanti ma indubbiamente è un libro che vi consiglio. [recensione completa qui]

L’esercito de 14 bambini. Cielo in fiamme – Emmy Laybourne: mi dispiace non aver letto il primo volume ma sicuramente se avrò l’occasione di leggere il terzo ed ultimo lo farò molto volentieri perché Cielo in fiamme mi è piaciuto molto quindi è sicuramente una serie che vi consiglio! [recensione completa qui]

Frontiera – Isa Thid: Isa Thid ha indubbiamente creato una buona storia, scrivendola in modo semplice ma corretto; la mia unica osservazione punta sull’approfondimento. Frontiera è un libro di poco più di 100 pagine e trovo che moltissimi aspetti potessero essere stati approfonditi maggiormente dall’autrice. [recensione completa qui]

Io mi libro – Alessandro Pagani: se volete un libro diverso dal solito, se avete bisogno di illuminare qualche giornata grigia e vi piacciono i giochi di parole sicuramente Io mi libro di Alessandro Pagani è un libro che può fare al caso vostro. [recensione completa qui]

La misteriosa scomparsa della collana di perle – Claire McMillan: sarà che mi aspettavo un’altra storia, o forse ero partita con aspettative troppo alte per questo romanzo, fatto sta che mi ha delusa e non mi sento di consigliarvelo. Ho comunque scelto di dare tre stelle per la storia di Ambrose e May. [recensione completa qui]

Indomite – Pénélope Bagieu: credo che Indomite sia un graphic novel che vada letto sia dalle donne ma anche dagli uomini perché anche loro, come noi, ogni tanto si dimenticano del nostro valore e del nostro potenziale. Indomite è un fumetto che va tenuto in casa, lo si può leggere anche alle proprie bambine e ai propri bambini, non è un fumetto che deve prendere polvere, ogni tanto va rispolverato, va sfogliato e riletto per non dimenticare mai che possiamo fare ciò che vogliamo. [recensione completa qui]

Ti ho trovato fra le stelle – Francesca Zappia: potrà sembrare a primo acchito il solito romanzetto per ragazzi ma in realtà è molto molto più profondo di quanto possa sembrare ad una prima occhiata superficiale; è un libro rivolto soprattutto ai ragazzi, agli adolescenti, ma anch’io, alla soglia dei 27 anni, l’ho apprezzato moltissimo e non posso fare altro che consigliarvelo. [recensione completa qui]

Aurora nel buio – Barbara Baraldi: è stata una lettura piacevole nonostante abbia trovato qualche punto critico o qualche aspetto che non mi è piaciuto particolarmente per cui se vi piace il genere è un libro che vi consiglio. [recensione completa qui]

 

Bene lettori siamo giunti al termine di questo wrap up.

Voi cosa avete letto? Vi sono piaciute le vostre letture? Fatemi sapere!

Vi lascio il link del wrap up di Febbraio qui

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso i link sovrastanti o attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.