E poi ho trovato te – Adelia Marino: un romanzo leggero e scorrevole che racconta di una profonda amicizia e di un amore finalmente coronato.

e poi ho trovato te

e poi ho trovato teTITOLO: E poi ho trovato te

AUTORE: Adelia Marino

EDITORE: Newton Compton Editori

PREZZO: € 5.90 cartaceo; € 0.99 e-book

 

RECENSIONE:

Terry ha sempre avuto una vita ricolma di sofferenze, a cominciare dalla sua infanzia: sua madre era ed è attualmente una drogata mentre suo padre, ex-drogato, si trova ora in una clinica psichiatrica.

Per fuggire dalla sua vita a Detroit, Terry si rifugia a Santa Monica dove conosce Tom che diventerà fin da subito il suo migliore amico. Successivamente conoscerà anche Joey, Hales, Landon e soprattutto Eric.

Amici da una vita, ben presto le cose tra Eric, da sempre innamorato di lei, e Terry cambieranno.

E poi ho trovato te è un romanzo molto leggero e scorrevole ed essendo anche molto breve si riesce a finirlo davvero in pochissimo tempo.

Ma le cose belle di questo romanzo sono poche. Ho adorato la storia del passato di Terry: affrontare i suoi problemi nel dettaglio e la sua difficoltà ad aprirsi agli altri, anche al suo migliore amico. Questo tratto della sua personalità mi ha ricordato molto me stessa, e per questo mi sentivo molto vicina a lei.

Ho adorato il fatto che la storia d’amore non sia nata dal nulla: infatti già in passato Eric e Terry erano attratti l’uno dall’altra. Mi è piaciuta molto anche la profonda amicizia che lega i sei amici, un’amicizia stretta ed importante.

Le cose che non mi sono piaciute però sono molte.

Primo fra tutti il fatto che i protagonisti decidono di partire per un addio al nubilato e celibato verso Las Vegas e qui, Eric e Terry, da ubriachi, si sposano, e ciò avviene nei primi capitoli del libro, quando ancora non avevano rivelato il loro amore. I due protagonisti decideranno di rivelare il loro amore solo perché al momento non possono porre rimedio al loro “errore”, ma lo faranno in segreto, all’oscuro dai loro amici.

Un’altra cosa che non mi è piaciuta è che la narrazione fino al ventesimo capitolo viene raccontata dal punto di vista di Terry, poi improvvisamente cambia, lasciando il lettore spiazzato perché si trova davanti anche il punto di vista di Eric e realmente questo manda in confusione chi sta leggendo il romanzo.

Ultima cosa, anche se ce ne sarebbero molte altre, Adelia Marino sembrava aver fretta di finire il libro, girando sempre attorno alla stessa storia tra Terry ed Eric ma senza aggiungere in realtà molto di nuovo, come se avesse finito le idee o se non sapesse come andare avanti. Il finale del libro poi è stato molto scontato e per quanto mi riguarda ci sono rimasta malissimo perché non sembra nemmeno finito.

Sono sincera, io non so se consigliarvi o meno la lettura di E poi ho trovato te perché indubbiamente è un romanzo leggero e forse nel complesso anche carino ma se ci si sofferma sulle singole parti, ragionando su com’è stato costruito, ci si fa un’idea totalmente diversa ed è un libro che per questi motivi non rileggerei mai.

il mesmeristail mesmerista

Link Amazon: http://amzn.to/2ClSM5g

Leggi anche altre Recensioni libri

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

Iris

 

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

erigibbi

©

Rispondi