INCIPIT L’ultimo treno per Istanbul – Ayse Kulin: un nuovo modo per scoprire un libro

incipit l’ultimo treno per istanbul

incipit l'ultimo treno per istanbulAnkara 1941

Nonostante quella mattina, prima di uscire, Macit avesse avvertito Sabiha che sarebbe rientrato a casa tardi, la sua buona educazione lo fece sentire a disagio quando si rese conto che erano già le otto passate. Chiese scusa e uscì dalla sala riunioni, si diresse nel suo ufficio e chiamò casa con il telefono nero dal quadrante rumoroso.

«Abbiamo un’altra riunione stasera. Per favore, non mi aspettate per cena», disse.

«Ancora?», rispose sua moglie esasperata. «Sono quasi tre settimane che non riusciamo a cenare assieme. Seriamente, tesoro, non hanno moglie e figli da quelle parti?»

«Per l’amor del cielo, dove vuoi andare a parare? L’esercito bulgaro è alle porte e tu mi parli della cena! Tipico delle donne!», disse riagganciando.

Sua moglie era come sua madre. Badare alla casa, la pappa e la nanna dei bambini, tutta la famiglia riunita per cena: erano queste le priorità delle casalinghe ben organizzate. Il tentativo dell’Ataturk di renderle donne di mondo era stato vano, pensò Macit. Evidentemente le nostre donne sono buone solo a fare le madri o le casalinghe. E stava addirittura cominciando a pentirsene. Sabiha non aveva forse abbandonato i suoi doveri di madre, affidando l’educazione della figlia a una tata?

Nel profondo, Macit stava indubbiamente cominciando a trovare strano il comportamento della moglie.

All’inizio era arrabbiato, pensando che quell’atteggiamento distante fosse una silenziosa protesta contro le infinite riunioni che lo portavano a fare le ore piccole. Che diritto aveva lei di arrabbiarsi per i suoi straordinari? Dopotutto, era sua la responsabilità della guerra? Era sua la colpa di quelle lunghe notti?

 

 

Qual è l’incipit del libro che state leggendo voi? Scrivetemelo qua sotto!

Link Amazon: http://amzn.to/2EcKIUC

Incipit precedente: Breve storia di (quasi) tutto

A presto lettori,

Federica

 

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

erigibbi

©

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.