The Crown 2 II stagione: tornano le vicende di Elizabetta II e della famiglia reale, coprendo un arco di tempo che va dal 1955 al 1963.

The Crown 2

the crown 2The Crown 2, serie televisiva originale Netflix scritta da Peter Morgan, è tornata narrando le vicende di Elisabetta II e della famiglia reale coprendo un arco di tempo che va dal 1955 al 1963: vedremo Elizabeth impegnata a Buckingham Palace, la crisi di Suez, un cambio di premier a causa delle dimissioni di Churchill e Philip in tour di rappresentanza da una parte all’altra del mondo per aprire le Olimpiadi di Melbourne. In tutto questo, la distanza fisica ed emotiva tra la regina e il duca di Edimburgo è il motore principale di questa seconda stagione mostrandoci i due personaggi a nudo, con le loro aspirazioni, la loro unione, i loro errori.

Il rapporto con Philip causa ad Elizabeth sofferenza e umiliazione e questo è ben visibile grazie all’espressività e la gestualità di Claire Foy (Elizabeth), che anche in questa seconda stagione è sublime. La regia si sofferma sulle parole non dette e sulla rabbia repressa: il silenzio fa più rumore delle parole e fa anche molto più male. Tutto ciò è indubbiamente stato possibile anche grazie alla fotografia di Stuart Howell che mostra agli spettatori piccoli ma indispensabili dettagli come le rughe attorno alle labra, gli occhi lucidi, le mani che non riescono a stare ferme.

Oltre a Claire Foy, attori memorabili ancora una volta sono Matt Smith (Philip) e Vanessa Kirby (Margaret).

Nei primi episodi il vero protagonista è proprio Philip che cerca di coltivare una carriera a cui tiene anche per sentirsi uomo, cosa non facile per lui quando si trova a Palazzo, e la sua devozione per Elizabeth nonostante qualche presunto caso di tradimento.

the crown 2Margaret invece si ritrova ancora una volta al centro di scandali e vita “spericolata”; una principessa forte e al tempo stesso molto fragile; in particolar modo la tristezza di Margaret, il suo costante stato di irrequietezza, il suo malessere nei confronti della vita, mi ha ricordato molto Diana.

 

the crown 2A Philip e Margaret in questa seconda stagione, e in particolare nelle ultime puntate, si aggiunge la figura di Charles, un ragazzino delicato, fortemente legato alla famiglia, in particolar modo alla madre, e alla casa ma, al contrario di quanto si possa pensare, Charles non appare come un ragazzino viziato ma anzi, sarà anche vittima di bullismo.

the crown 2Compaiono poi, in modo più o meno costante, altri personaggi secondari come Anthony Edem, il nuovo Primo Ministro, interpretato da Jeremy Northam; Antony Armostrong-Jones, interpretato da Matthew Goode, regista, fotografo e marito della principessa Margaret, personaggio piuttosto interessante; infine, in una puntata troveremo due importanti personaggi americani ovvero John e Jacqueline Kennedy, interpretati rispettivamente di Michael C. Hall (famoso per il ruolo interpretato nella serie tv Dexter) e Jodi Balfour.

In queste due stagioni ho apprezzato moltissimo The Crown proprio grazie alla capacità interpretativa di questi attori e mi si spezza il cuore se penso che nelle prossime stagioni non li vedremo più. La cosa è almeno sicura per Claire Foy, che sarà succeduta da Olivia Colman.

Ancora una volta The Crown si dimostra eccezionale, quasi perfetta, per la cura dei dettagli nei costumi, nelle ambientazioni e nella fotografia. Ogni scena è curata nei minimi particolari, niente è lasciato al caso, nemmeno la musica. Nonostante questi aspetti positivi devo dire che ho trovato la seconda stagione meno avvincente della prima, o almeno, alcune puntate non mi hanno conquistata a dovere, a causa di un ritmo a tratti lento e pesante.

Nel complesso sono comunque rimasta soddisfatta di questa II stagione di The Crown tanto da attendere con ansia la stagione successiva ma anche con tristezza per il cambio, forse necessario forse no, degli attori principali.

the crown 2the crown 2the crown 2the crown 2

Leggi anche: Recensioni Film e Serie TV

A presto serie tv addicted,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.