Mindhunter I stagione: una storia vera su come sono state create le tecniche di profiling per catturare alcuni dei più noti seria killers e stupratori

mindhunter

Mindhunter, serie tv originale Netflix creata da John Penhall, porta sullo schermo il libro Mind Hunter: Inside The FBI’s Elite Serial Crime Unit di John E. Douglas, ex agente dell’FBI che ha sviluppato delle tecniche di profiling per catturare alcuni dei più noti serial killers e stupratori.

mindhunterSiamo negli anni ’70 quando due agenti dell’FBI, Holden Ford (che intende rappresentare la figura di John E. Douglas), interpretato da Jonathan Groff, e Bill Tench, interpretato da Holt McCallany, introducono una nuova metodologia all’interno del dipartimento di scienze comportamentali. Questo metodo prevede di incontrare in carcere i più brutali assassini per poter trarre dei profili, delle caratteristiche comportamentali, personologiche e psicologiche che possano aiutare nelle indagini e negli interrogatori e prevenire ulteriori casi di omicidio. Nonostante lo scetticismo iniziale, il programma si avvia e ad esso si unisce anche la psicologa Wendy Carr, interpretata da Anna Torv, la cui professionalità distaccata e razionale contrasta l’istintività spesso avventata ed impulsiva di Holden.

mindhunterHolden Ford si caratterizza fin da subito per un viso d’angelo, vestito sempre in camicia e giacca, dal tono calmo e pacato. Da una puntata all’altra però, Holden farà un cambiamento lineare e per questo quasi inisibile agli occhi di guarda. Holden si inoltrerà in questa indagine con una determinazione che a tratti sfiora l’ossessione.

Con Mindhunter ci viene mostrato come gli agenti Holden Ford e Bill Tench tentano una strada non ancora battuta: inquadrare un criminale come un essere umano deviato. In quest’ottica assassini e stupratori non sono più mostri da mandare sulla sedia elettrica, ma il risultato di una società distorta e malata: una visione rivoluzionaria per quegli anni. Presentare studi approfonditi volti a dimostrare che alcune azioni efferate possano essere in qualche modo giustificate, ad esempio dall’influenza (in questi casi negativa) dell’ambiente familiare e dei traumi subiti nel periodo infantile, dal rapporto con la madre o l’abbandono da parte del padre, dall’ossessione per l’umiliazione del corpo femminile o il rapporto problematico con la sessualità, o ancora da episodi di sadismo e violenza in giovane età contro gli animali, ha portato ovviamamente ad un significativo scompiglio nel sistema di giustizia americano.

mindhunterMindhunter, mantendendo i nomi di serial killer realmente esistiti e scegliendo attori fisicamente simili a loro, mette in scena una vasta sequela di assassini: da David Berkowitz a Charles Menson (in realtà i più citati ma mai apparsi in questa prima stagione), da Richard Speck a Jerry Brudos, da Monte Ralph Rissell a Edmund Kemper.

mindhunterSono forse proprio gli incontri tra Holden e il serial killer Ed Kemper a rappresentare i momenti migliori della stagione. La lucida follia del gigante, interpretato egregiamente da Cameron Britton, si insinua in noi spettatori fin da subito, ogni incontro è ricco di tensione e resteremo intontiti ed ammaliati da Ed, dalla sua atarassia che lo rende controllatissimo e al tempo stesso, proprio per questo, terrificante.

Mindhunter inoltre va menzionato anche per il fatto di rievocare lo spirito del tempo e quindi l’America della seconda metà degli anni Settanta in primis con le colonne sonore utilizzate, juke-box del pop e del rock tipico di quegli anni e in secundis con le caratteristiche scritte cubitali bianche che appaiono ad ogni cambio di Stato.

Per chi ama le serie tv Mindhunter non può mancare nella lista di serie da vedere.

mindhuntermindhuntermindhuntermindhunter

Leggi anche: Recensioni Film e Serie TV

A presto serie tv addicted,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.