Le ragazze – Emma Cline: un libro che narra di una setta con a capo un uomo molto carismatico che per molti aspetti ricorda la vicenda di Charles Manson

le ragazze

le ragazzeTITOLO: Le ragazze

AUTORE: Emma Cline

EDITORE: Einaudi

PREZZO: € 18.00 cartaceo; € 9.99 e-book

 

RECENSIONE:

Evie come tutte le adolescenti cercava su di sé lo sguardo degli altri, voleva solo che qualcuno si accorgesse di lei. Non aveva mai creduto che questo potesse accadere davvero finché non vide le ragazze.

Alzai gli occhi per via delle risate, e continuai a guardare per via delle ragazze.

Notai prima di tutto i capelli, lunghi e spettinati. Poi i gioielli che brillavano al sole. Erano in tre, così lontane che vedevo solo la periferia dei loro lineamenti, ma non importava: capii subito che erano diverse da tutte le altre persone del parco. […]

Le ragazze dai capelli lunghi sembravano scivolare su tutto quello che le circondava, figure tragiche e isolate. Come una famiglia reale in esilio.

Poi è venuto il ranch, nascosto tra le colline. L’incenso, la musica, i corpi, il sesso e, al centro di tutto, Russell, dal carisma oscuro.

I suoi lineamenti erano mutevoli, diventavano scherzosi e ridicoli come quelli di un giullare, ma la voce restava calma. Era capace di farlo, Russell. Di cambiare per adattarsi alla persona, come l’acqua che prende forma del recipiente in cui la si versa. Poteva essere tutte queste cose insieme: l’uomo che mi penetrava con le dita ricurve. L’uomo che otteneva qualunque cosa gratis. L’uomo che a volte scopava Suzanne con violenza e altre volte con dolcezza. L’uomo che bisbigliava al bambino, accarezzandogli l’orecchio con la voce.

Evie verrà attratta da una ragazza in particolare: Suzanne; con essa instaura un rapporto che definirei particolare ma allo stesso tempo molto semplice: Evie farebbe di tutto per Suzanne, mentre a Suzanne di Evie non importa nulla. Per lei è solo una ragazzina come tante che potrebbe essere utile per la setta procurando un po’ di soldi per tutti.

L’espressione che aveva Suzanne mentre lo guardava: avrei voluto essere con lei. Pensavo che voler bene a qualcuno funzionasse come una sorta di espediente difensivo, come se l’altra persona capisse le dimensioni e l’intensità del tuo sentimento e si comportasse di conseguenza. Mi sembrava una cosa giusta, come se la giustizia fosse un criterio che per l’universo contava qualcosa.

Più volte mi sono chiesta se Evie si fosse invaghita di Suzanne o addirittura innamorata, perché la sua dedizione e i suoi sguardi dicevano sempre più di mille parole.

La sua risata arrivò come un pensiero successivo, un’aggiunta squillante: com’ero felice di ricevere notizie sulla sua interiorità, un segreto riservato a me sola. Non saprei dire quanto tempo restammo sedute lì, io e lei, tagliate fuori dai ritmi della vita normale. Ma era proprio questo che volevo: percepire perfino il tempo come qualcosa di diverso e nuovo, rivestito di un’importanza speciale. Come se io e Suzanne occupassimo la stessa canzone.

La storia narrata da Emma Cline ricorda molto la vicenda di Charles Manson, si possono infatti riscontrare molte analogie tra la setta di Russell e quella di Manson ma anche tra questi due personaggi dal carisma molto potente.

Entrambi hanno raccolto attorno a sé un gruppo di giovani, in particolare di sesso femminile, soggiogati dal loro carisma, dalle loro capacità oratorie e anche dalla loro musicalità espressa con la chitarra.

Entrambi viaggiavano su un furgoncino nero.

Entrambi bramavano la fama come musicisti.

Nel gruppo di Russell troviamo Suzanne mentre nel gruppo di Manson c’era Susan.

Per concludere in bellezza con la lista delle similarità, i crimini commessi dalle loro sette sono molto simili.

I temi trattati in Le ragazze sono molto diversi e molto importanti: si parla di sesso e di droga; di adolescenza e di amore; di divorzio, di violenza e di omicidio; di morte e di identità.

In particolare trovo che l’identità di Evie e i problemi che la protagonista ha con essa sono stati fondamentali per questo libro: Evie infatti è una ragazza sola (o almeno, lei si percepisce in questo modo) che ha bisogno di riflettersi negli occhi di chi la guarda. Gli altri per Evie sono fondamentali ed è attraverso di loro che cerca di crearsi la propria identità.

La setta creata da Russell è descritta molto bene, niente è lasciato alla fantasia, le parole scritte da Emma Cline sono chiare e dirette.

Stavamo dando origine, ci diceva Russell, a un nuovo tipo di società. Libera dal razzismo, libera dall’esclusione, libera dalle gerarchie. Eravamo al servizio di un amore più profondo. Era così che diceva, un amore più profondo, con la voce che rimbombava da quella casa fatiscente in mezzo alle praterie della California, e noi giocavamo insieme come cani, rotolando e mordendoci, senza fiato per quanto picchiava il sole. Eravamo a malapena adulti, nella maggior parte dei casi, e avevamo ancora i denti bianchi come il latte, appena spuntati. Mangiavamo qualunque cosa ci mettessero davanti. Fiocchi d’avena che ci formavano un pappone in gola. Ketchup spalmato su pane, manzo in scatola. Patate imbevute in olio spray.

Lo stile della Cline mi è risultato scorrevole, semplice ma sempre diretto e crudo.

Devo dire che in alcuni momenti ho avuto dei cali di attenzione, come se mi stessi annoiando ma si tratta indubbiamente di un buon libro, con una storia interessante, che mi sento di consigliarvi; Le ragazze è scritto molto bene considerando anche l’età della scrittrice (24 anni) e considerando che questo è il suo primo libro.

le ragazzele ragazzele ragazzele ragazze

Link Amazon: http://amzn.to/2Dag2Ay

Leggi anche altre Recensioni libri

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.