L’avversario – Emmanuel Carrère: una lettura sconvolgente su Jean-Claude Romand, l’uomo che dopo aver mentito per 18 anni stermina la sua famiglia

L’avversario

l'avversarioTITOLO: L’avversario

AUTORE: Emmanuel Carrère

EDITORE: Adelphi

PREZZO: € 17.00 cartaceo; € 9.99 e-book

 

RECENSIONE:

Il 9 gennaio 1993 Jean-Claude Romand ha ucciso la moglie, i figli e i genitori, poi ha tentato di suicidarsi, invano.

L’inchiesta ha rivelato che non era affatto un medico come sosteneva e, cosa ancor più difficile da credere, che non era nient’altro. Da diciott’anni mentiva.

Sul punto di essere scoperto, ha preferito assassinare la sua famiglia.

È stato condannato all’ergastolo.

Emmanuel Carrère, scrittore francese, è entrato in contatto con lui e ha assistito al processo.

Ha cercato di raccontare con precisione, giorno per giorno, quella vita di solitudine, di impostura e di assenza.

Ha cercato di immaginare che cosa passasse per la testa di quell’uomo durante le lunghe ore vuote, senza progetti e senza testimoni, che tutti presumevano trascorresse al lavoro, e che trascorreva invece nel parcheggio di un’autostrada o nei boschi.

La storia di Jean-Claude Romand è, passatemi il termine, affascinante. Come si fa a mentire per diciott’anni? Come si fa a non avere sensi di colpa per diciotto lunghi anni? Ma soprattutto, perché? Perché mentire per diciotto maledettissimi anni?

Chi è Jean-Claude Romand?

Jean-Claude amava leggere ed era avanti di un anno. In quinta elementare ha vinto il primo premio. I vicini, i cugini e i maestri lo ricordano come un ragazzino giudizioso, calmo e obbediente.

Come ha fatto un bambino giudizioso, calmo e obbediente a diventare un adulto che ha sterminato la sua famiglia? Tutto è “partito” con una semplice, semplicissima bugia inerente un esame all’università: Jean-Claude disse che lo aveva superato brillantemente quando in realtà all’esame non si era nemmeno presentato.

Da piccolo non potevo parlarne perché i miei genitori non avrebbero capito, li avrei delusi… A quei tempi non mentivo, ma non confidavo mai le mie vere emozioni, se non al mio cane… Ero sempre sorridente e credo che i miei genitori non abbiano mai sospettato che ero triste… Non avevo nient’altro da nascondere allora, ma nascondevo questo: la mia angoscia, la mia tristezza… Magari sarebbero stati pronti ad ascoltarmi, come Florence del resto, eppure non sono mai riuscito a parlare… E quando rimani incastrato in questo ingranaggio, per non deludere, la prima bugia chiama la seconda, e poi vai avanti tutta la vita…

L’esame in realtà è stato il grande pretesto, il fattore scatenante, la goccia che ha fatto traboccare il vaso; infatti anche se da bambino Jean-Claude non mentiva spudoratamente comunque nascondeva alla sua famiglia il suo mondo interiore. Il problema era già presente.

Carrère ha scritto questo libro in tono giornalistico, come fosse una telecronaca e trovo che questo stile si adatti ad un libro del genere e soprattutto all’intento dell’autore che non voleva crearne una storia romanzata. Il suo stile è essenziale, senza fronzoli e in questo modo riesce a trasmettere perfettamente la brutalità e la freddezza con cui Jean-Claude Romand ha compiuto i suoi crimini.

L’avversario è stata per me una lettura sconvolgente. È impensabile che tutto questo sia partito da una semplice bugia. Verissimo, Romand presentava difficoltà nell’espressione emotiva fin da bambino, ma mai avrei pensato che tutto questo potesse portarlo a degli efferati omicidi e a mentire sulla propria vita per diciotto anni con qualsiasi persona entrasse in contatto con lui.

Una lettura da fare almeno una volta nella vita.

l'avversariol'avversariol'avversariol'avversario

Link Amazon: http://amzn.to/2CJxe27

Leggi anche altre Recensioni libri

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

 

Rispondi