Senza nessun segreto – Leylah Attar: tra azione, mistero, dolore, amore e dolcezza Leylah Attar ci accompagna in una storia struggente e devastante

Senza nessun segreto

senza nessun segretoTITOLO: Senza nessun segreto

AUTORE: Leylah Attar

EDITORE: Newton Compton

PREZZO: € 10.00 cartaceo; € 0.99 e-book

 

RECENSIONE:

Un normale giorno di shopping sta per trasformarsi in un incubo per Skye Sedgewick: a un passo dalla sua macchina viene rapita e narcotizzata. Poco dopo sembra arrivata la sua fine: lo sconosciuto la costringe a inginocchiarsi e le tiene puntata una pistola alla tempia. Skye aspetta che parta il colpo mentre recita la preghiera che l’aiutava a dormire da bambina, ma riceve solo un fortissimo colpo alla testa che la tramortisce. Al suo risveglio, l’incubo è ancora al suo fianco, ha i lineamenti scolpiti e uno sguardo impenetrabile.

Non so bene di preciso per quale motivo ho acquistato Senza nessun segreto di Leylah Attar: la trama non mi intrigava più di tanto e la cover non mi piaceva neppure molto. Ma come si dice spesso l’abito non fa il monaco e a volte è il libro a scegliere il lettore e non il contrario, infatti mi sono ritrovata a leggere uno dei più bei romance mai letti, anche se chiamarlo solo romance è piuttosto riduttivo.

Ho amato tutto di questo libro, primo fra tutti il fatto che questa autrice non lascia mai il lettore ad annoiarsi. Fin da subito veniamo catapultati nel bel mezzo dell’azione. Partiamo trovando Skye, una ragazza figlia di papà, ricca, fashion e viziata inginocchiata con un sacco in testa e la pistola del suo rapitore puntata alla testa, proprio il giorno del suo ventiquattresimo compleanno.

Non sa perché, non sa per quale misterioso motivo questo pazzo l’abbia rapita ma sa che il suo tempo a disposizione non è più molto. Non si arrenderà, farà di tutto pur di riuscire a sfuggire al suo aguzzino ma inevitabilmente, trovandosi faccia a faccia con la morte, inizierà a pensare alla sua vita, al suo passato felice da bambina insieme al suo migliore amico Esteban figlio della sua amata tata MaMaLu. Da quanti anni non li vede, da quanti anni sono scomparsi nel nulla… ed inizierà a pregare.

«Signore, benedici la mia anima e vigila su papà, MaMaLu ed Esteban». Era la mia preghiera che da piccola recitavo sempre prima di andare a letto. Da molti anni avevo smesso di recitarla, eppure quelle parole si formarono spontaneamente e caddero una alla volta dalle mie labbra come piccole perle portatrici di conforto.

Il suo rapitore, un pazzo senza scrupoli, un uomo rude e crudele, dagli occhi neri e profondi come la notte, di nome Damian Caballero, quale conto in sospeso può avere con Skye?

È con enorme maestria che Leylah Attar tra azione, mistero, dolore, amore e dolcezza ci accompagna in una storia struggente e devastante. Avremo come cornice un meraviglioso sfondo del mare e delle spiagge messicane e allo stesso tempo ci scontreremo con quella che è la dura realtà: i cartelli della droga locali e tutto il crimine che ci gira attorno, dagli omicidi, ai rapimenti, alle torture. L’autrice non si risparmia e spesso le scene possono apparire al lettore dure e crude ma d’altronde questo richiede la realtà descritta dalla Attar.

La storia si alterna tra passato e presente con molta naturalezza, senza mai disturbare il lettore e anzi lo aiuta nei momenti in cui non si riesce a capire fino in fondo i pensieri e le azioni dei personaggi nel tempo presente. Il passato a volte destabilizza facendoci cambiare completamente opinione sui protagonisti, in un turbinio di emozioni che lasciano a volte con l’amaro in bocca. La mancanza di alternative, un destino già scritto, con la forza dell’amore può essere ribaltato? Oppure bisogna accettare il fatto che ogni tanto semplicemente il male vincerà sul bene?

Per me questa è stata davvero una lettura sorprendente, mi ha tenuta incollata dall’inizio alla fine. Non mancano colpi di scena, momenti di azione che tengono con il fiato sospeso e momenti emozionanti e dolci senza cadere nello sdolcinato. Ebbene sì questo libro è riuscito a far emozionare anche me che, cuore di ghiaccio, non mi emoziono praticamente mai.  Un libro a mio parere che merita davvero, perché non è un classico romance che descrive la solita storiella senza lasciare poi tanto al lettore, questa storia mi ha fatto molto riflettere.

Fin dove si può arrivare per vendetta? Fin dove ci può spingere un dolore provato? E fino a che punto il passato può influenzare il nostro presente e il nostro futuro?

Spero di avervi almeno un po’ incuriositi e spero, se decidete di leggerlo anche voi, vi possa piacere quanto è piaciuto a me.

inheritanceinheritanceinheritanceinheritanceinheritance

 

Link Amazon: http://amzn.to/2Deh4v1

Leggi anche altre Recensioni libri

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

Federica

 

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

erigibbi

©

2 Replies to “Senza nessun segreto – Leylah Attar RECENSIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.