Odd and the Frost Giants: una fiaba invernale dai contorni mitologici che avvicina i giovani lettori alla cultura norrena

Odd and the Frost Giants

odd and the frost giantsTITOLO: Odd and the Frost Giants

               (Odd e il Gigante di Ghiaccio)

AUTORE: Neil Gaiman

EDITORE: Bloomsbury

                  (Mondadori)

PREZZO: € 14.30 cartaceo; € 6.70 e-book

                (€ 9.00 cartaceo; € 4.99 e-book)

 

RECENSIONE:

Il protagonista di questa storia è Odd, un ragazzino vichingo di 12 anni, rimasto orfano di padre, morto nel mare del Nord.

Odd aspira a diventare maestro d’ascia proprio come suo papà. Purtroppo però le cose non sempre vanno come devono andare e Odd, vuoi per inesperienza, vuoi per incoscienza, ha fatto un terribile errore e dopo che un albero gli è caduto addosso rompendogli le ossa di una gamba è rimasto storpio.

Una mattina Odd incontra una volpe e un’aquila e nel bosco vede un orso intrappolato nella cavità di un albero. I tre animali sono in realtà tre dèi: Loki, Odino e Thor; essi sono stati intrappolati con l’inganno in questi corpi mortali da un Gigante di Ghiaccio che in questo modo è riuscito ad entrare nella loro città: Asgard.

Odd si offrità di aiutare le tre divinità e a riprendersi la loro dimora.

Odd and the Frost Giants, conosciuto in italiano con Odd e il Gigante di Ghiaccio è un libro illustrato per ragazzi scritto nel 2008 per il World Book Day. Essendo un libro illustrato e pensato per un pubblico giovane se volete approcciarvi alla lettura in lingua questo libro è molto adatto infatti il livello di inglese richiesto per affrontarlo è piuttosto semplice.

Questa lettura mi ha ricordato per molti aspetti la serie tv Vikings anche se ovviamente i toni del libro sono molto più tenui. Mi verrebbe da definire questo libro come una fiaba invernale: non mancano le tragicità anche se non sono mai esposte con toni duri da digerire, come se la morte di un padre per mano del mare e come se l’essere diventato storpio per mano di un errore di calcolo sia normale nel mondo vichingo. E probabilmente normale lo era davvero.

Gli dèi sono adatti ad un pubblico giovane che ha così la possibilità di avvicinarsi alla cultura norrena. I dialoghi tra le tre divinità sono spesso esilaranti e si adattano non solo ai ragazzi ma anche ai lettori più cresciuti, adulti.

Lo stile utilizzato da Gaiman è infatti molto semplice, senza fronzoli; le frasi sono dirette, senza giri di parole.

Anche lo stile di disegno utilizzato da Chris Riddell è molto semplice, adattandosi perfettamente alla storia raccontata da Gaiman. I disegni si spostano su tonalità del bianco, dell’argento e del nero ma pur essendo semplici sono d’effetto: aiutano il lettore ad immergersi completamente nella storia, nell’atmosfera e nell’ambientazione invernale, magica e surreale.

Odd e il Gigante di Ghiaccio può essere benissimo letto ai propri bambini come lettura serale da fare sotto le coperte quando il confine tra sogno e realtà è labile ma è adatto anche agli adulti che hanno voglia di passare un’ora in tranquillità e che vogliono continuare a credere nei sogni e nella magia.

odd and the frost giantsodd and the frost giantsodd and the frost giantsodd and the frost giants

Link Amazon: http://amzn.to/2BFFBbo

Leggi anche altre Recensioni libri

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

2 Replies to “Odd and the Frost Giants – Neil Gaiman RECENSIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *