Cento giorni di felicità – Fausto Brizzi

TITOLO: Cento giorni di felicità

AUTORE: Fausto Brizzi

EDITORE: Einaudi

PREZZO: € 13.00 cartaceo; € 7.99 e-book

 

RECENSIONE:

Il protagonista di Cento giorni di felicità è Lucio, un quarantenne, sposato, padre di due figli piccoli, ex pallanuotista. Una persona qualunque che, inaspettatamente, si è trovato a dover fare i conti con una malattia tragica: un cancro al fegato.

Decide così di darsi un tempo massimo di vita, per non soccombere nel dolore, nella fatica di scendere dal letto, per non vedersi dipendente dagli altri. Cento giorni. Cento giorni in cui proverà a recuperare tutto il tempo che ha perso a fare altro invece che godersi la crescita dei suoi figli. Cento giorni in cui proverà a farsi perdonare dalla moglie. Cento giorni in cui proverà a essere felice.

Involontariamente ho preso in mano questo libro in un periodo non facile. Anch’io sto conoscendo quello che Lucio ha denominato “l’amico Fritz“, non sulla mia pelle ma fa male ugualmente.

Quello che più ho apprezzato di questo libro è stato proprio Lucio, in particolare la sua ironia. Presente fin dall’inizio, quando lui non sapeva ancora nulla su Fritz, e presente anche nel durante della malattia. Credo che l’ironia e l’umorismo siano un’arma molto potente, non dico che con ironia e umorismo si possa sconfiggere qualsiasi cosa, assolutamente no, ma sono due caratteristiche che aiutano ad affrontare meglio la battaglia.

Di Lucio ho apprezzato anche il fatto che non fosse affatto un uomo perfetto. Lucio è un uomo che ha sbagliato tanto, non troppo, ma ha fatto degli errori; insomma Lucio può essere benissimo uno di noi.

Sicuramente è stata una storia drammatica, ma mi aspettavo di stare emotivamente peggio. Vero, ho pianto, ma solo alla fine, mentre ero preparata a versare lacrime una pagina dopo l’altra.

Lo stile è molto semplice, molto scorrevole e senza dubbio anche questo mi ha aiutato a divorare il libro in soli due giorni. Non so spiegarvi bene il perché ma a mio avviso si nota che l’autore è il regista della nuova commedia italiana, infatti quando tra i suoi film ho visto che c’erano Ex e Maschi contro femmine mi è risultato subito chiaro perché lo stile mi sembrava così familiare.

Tutto sommato Cento giorni di felicità è stata una lettura piacevole (per quanto tragica) ma mi aspettavo qualcosina in più. In ogni caso, nonostante la mia valutazione non sia tra le migliori, vi consiglio questo libro che può aiutarvi a concentrarvi sul presente, che va sempre vissuto al meglio delle nostre capacità.

Link Amazon: http://amzn.to/2fVFkLB

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

Vi lascio il link dove potrete trovare tutte le recensioni che ho scritto finora: Recensioni Libri

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *