Recensione Incubi e Deliri di Stephen King!

 

TITOLO: Incubi&Deliri

AUTORE: Stephen King

EDITORE: Sperling&Kupfer

PREZZO: € 12.90 cartaceo; € 7.99 e-book

 

RECENSIONE:

Se mi seguite da un po’ avrete notato quante recensioni ho fatto sui libri di King. Sappiate che non sono nulla rispetto a tutti i suoi libri che ho letto in tutti questi anni da lettrice. Fino ad ora non un libro mi aveva delusa, ma si sa, c’è sempre una prima volta.

Incubi&Deliri è per King la terza raccolta di racconti; gli ultimi ritocchi sono stati fatti nell’estate del ’92, sette anni dopo la pubblicazione di Scheletri, la seconda raccolta che era stata pubblicata sette anni dopo la prima raccolta A volte ritornano.

Il tempo non ha niente a che fare con la velocità a cui sai contare.

Incubi&Deliri dovrebbe quindi contenere una serie di racconti horror e terrificanti, racconti che dovrebbero mettere ansia e angoscia, racconti che dovrebbero farti paura, racconti che ti dovrebbero far sobbalzare col cuore in gola non appena senti uno strano rumore in casa (che poi si rivela essere la bottiglia di plastica deformata da te poco prima). Incubi&Deliri per quanto mi riguarda non è stato niente di tutto ciò.

Ci sono stati pochissimi racconti che hanno avuto gli effetti sopra citati, troppo pochi per un libro che racchiude più di 20 storie, troppo pochi per uno scrittore che all’epoca aveva già pubblicato più di 20 libri.

Quelli che secondo me meritano la vostra attenzione sono La fine del gran casino (inquietante, mi è piaciuto molto); Popsy (molto corto ma è stato una lettura piacevole e non vedevo l’ora di scoprire chi o cosa fosse Popsy); Denti Chiacchierini (uno dei racconti che mi ha entusiasmato di più, pauroso al punto giusto!); La stagione delle pioggie (qui ho riconosciuto il tocco di King, la sua firma; ho provato angoscia e inquietudine dalla prima pagina); Spiacente, è il numero giusto (racconto scritto come se fosse un’opera teatrale; mi è piaciuto ed è stato ansiogeno dalla prima pagina, arricchito con un velo di tristezza); La Gente delle Dieci (anche qui ho riconosciuto la vena creativa di King, la sua tipica modalità di raccontare; è una bella storia, inquietante e paurosa); Crouch End (una storia misteriosa e perturbante) e infine La casa di Maple Street (uno dei racconti che entra nella top 3 che mi ha tenuta col fiato sospeso dall’inizio alla fine).

Beh, a conti fatti posso dire che pensavo peggio! Capite però che Incubi&Deliri non è stato scritto dal mio vicino di casa (senza offesa per te, vicino) ma da King! Questo è il punto, da lui mi aspettavo ben altro. Ci sta che alcuni racconti non possano piacere ma non ci sta che ce ne siano così tanti che non rientrano nella categoria horror/paura/angoscia/terrore. Altrimenti il libro non doveva avere questo titolo ma piuttosto Racconti vari ed eventuali (un plauso per la mia fantasia!).

Di sicuro King ha dimostrato ancora una volta di saper scrivere e di avere molta, moltissima fantasia.

Sono gli idioti di questo mondo, soprattutto politici e avvocati, a deridere la fantasia e a credere che una cosa non sia vera se non la possono fumare o accarezzare o tastare o scopare. Pensano così perché sono loro stessi sprovvisti di fantasia e non ne sospettano il potere.

Peccato che il risultato finale non mi abbia entusiasmato.

Link Amazon: Incubi e Deliri di Stephen King

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *