Buon lunedì lettori! L’articolo di oggi riguarda la recensione di Macabro quiz di Agatha Christie!

 

TITOLO: Macabro quiz

AUTORE: Agatha Christie

EDITORE: Mondadori

PREZZO: € 9.00 cartaceo; € 6.99 e-book

 

RECENSIONE:

La storia è ambientata nel Collegio femminile di Meadowbank, una delle più prestigiose istituzioni scolastiche di tutta l’Inghilterra. All’improvviso la vita del Collegio viene sconvolta da un delitto apparentemente inspiegabile. La situazione si complica ulteriormente quando all’interno dell’Istituto si verificano altri due nuovi crimini. A questo punto, una delle studentesse del Collegio riuscirà a mettersi in contatto con Poirot nella speranza che il famoso investigatore belga metta fine a questa vicenda.

Lo sfondo su cui prende forma l’intera vicenda è quello di una cospirazione politica: in un remoto reame dell’Asia, qualche tempo prima, sono accaduti sanguinosi avvenimenti che hanno portato alla morte il principe Alì; i Servizi Segreti, prontamente allertati, sono da subito propensi a mettere in relazione l’omicidio avvenuto nell’Istituto con questi fatti.

Christie in questo romanzo è riuscita a caratterizzare molto bene l’ambientazione, descrivendo nei minimi particolari non solo l’attività scolastica del Collegio ma anche caratteristiche fisiche e comportamentali di professori e studenti.

[…] La signorina Bulstrode è piuttosto un agnellino, ma sa anche essere severa. Con le allieve nuove, però, è indulgente.

Facciamo letteratura inglese con la signorina Rich che è tremenda. La signorina Blanche c’insegna francese. Lei non sa tenere la disciplina. Jennifer dice che i francesi non ne sono capaci. La signorina Springer è orribile: c’insegna educazione fisica e sport. Ha i capelli rossi e, quando è sudata, puzza. Poi c’è la signorina Chadwick (noi la chiamiamo Chaddy) che insegna qui da quando hanno fondato il collegio. Ci fa matematica ed è piuttosto pignola, ma è simpatica.

C’è poi la signorina Vansittart che insegna storia e tedesco.

È una specia di signorina Bulstrode, a parte il dinamismo. […]

Poirot compare solamente nell’ultima parte del romanzo e questo mi è dispiaciuto un po’. Amo Poirot e mi aspettavo comparisse almeno verso la metà del libro ma questo non accade. Nel momento in cui l’investigatore entra in scena tutto viene risolto con molta celerità, forse troppa. Per usare le parole di Boncompagni nella postfazione Poirot appare meno rigoroso e brillante del solito.

Sicuramente Macabro quiz è stata una lettura piacevole; Agatha Christie ancora una volta è riuscita a sorprendermi, inutile dirvi che non avevo minimamente indovinato il colpevole dei delitti. Secondo me è un libro che può essere letto in questa calda stagione estiva, sdraiati sotto l’ombrellone o nel letto della baita di montagna.

«Il fatto è che al giorno d’oggi pare che la gente non apprezzi chi è dotato di comune buon senso. […]»

Link amazon: Macabro quiz di Agatha Christie

Voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il link sovrastante oppure attraverso questo link generico: http://amzn.to/2oDpsz8]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *