erigibbi

RECENSIONE Il nemico che gioca con i nomi di Paolo Negro

June 17, 2017

Se siete appassionati di libri in stile Dan Brown quello di cui vi parlo ora è il libro che fa per voi!

 

TITOLO: Il nemico che gioca con i nomi

AUTORE: Paolo Negro

EDITORE: Imprimatur

PREZZO: € 17.00 cartaceo; € 6.99 e-book

 

Il 28 giugno due fratelli nati a Rosazza perdono la vita. Stesso giorno, stessa ora ma in luoghi diversi: Assuan e New York. I due casi vengono chiusi in fretta e furia, sembra sia stata una semplice coincidenza. John Demichelis, funzionario dell’ambasciata italiana di Washington incaricato di riportare in Italia la salma di uno dei due fratelli, non è convinto della versione ufficiale data da chi sta più in alto di lui ed inizierà così ad indagare, grazie anche all’aiuto di Nathalie, la sua fidanzata, e di Lidia, cugina dei due defunti fratelli.

Fin dall’inizio questo libro mi ha ricordato Il Codice da Vinci di Dan Brown; le parole d’ordine sono misteri ed enigmi. Mano a mano che procedevo nella lettura mi sono ritrovata sommersa e circondata da intrighi e complotti,da persone doppiogiochiste e legami non chiari, da bugie e mezze verità. Ho indagato assieme a John e sono stata in ansia tanto quanto Nathalie.

Trovo che l’autore abbia poi fatto un meraviglioso lavoro di fantasia, dico meraviglioso perché, è talmente ben fatto che più volte mi sono ritrovata a chiedermi “ma non è che questo sia vero?“. Negro è stato a mio avviso molto bravo a legare assieme epoche, luoghi e persone molto lontani e diversi tra loro: Napoleone, l’Egitto, i massoni, l’Isis. Wow! Non solo complimenti per la fantasia ma anche per il modo con cui sono state buttate su carta tutte queste idee. Ho avuto come l’impressione che dietro a tutto questo ci fosse uno studio o perlomeno un interesse in particolar modo sull’Egitto e sulla massoneria. Forse mi sbaglio, forse l’autore non ha studiato nulla a riguardo e se così fosse doppi complimenti perché sembra proprio il contrario!

Mi sono piaciuti i capitoli intervallati: inizialmente il point of view passava da John a Nathalie e poi si sono aggiunti altri personaggi molto importanti ai fini della storia. Il colpo di scena finale, quando pensavo che tutto si fosse risolto per il meglio mi ha lasciato di stucco. Ci sono rimasta male, lo ammetto, ma subito dopo ho pensato che fosse giusto così, che per quanto la storia possa essere inverosimile, quel colpo di scena ha dato un ulteriore tocca di realtà alla narrazione. D’altronde nella vita vera non è mai tutto rose e fiori quindi perché dovrebbe esserlo nei libri?

Lo trovo un perfetto libro da leggere in questa stagione (sarà che la vicenda ha avuto inizio il 4 luglio?) e più volte ho pensato che sarebbe stato perfetto leggere il cartaceo. Io preferisco sempre il cartaceo al digitale, non c’è paragone, ma leggendo Il nemico che gioca con i nomi questo pensiero mi è balenato più volte in testa. Sfogliarlo e assaporare ogni pagina, sdraiata sul divano di casa o nella sdraio in giardino (meglio se in spiaggia) mi avrebbe fatto gustare ancora di più questa lettura!

Link Amazon: Il nemico che gioca con i nomi di Paolo Negro

Cosa pensate di questo libro? Vi ispira? Fatemi sapere!

A presto lettori,

erigibbi

©

[ATTENZIONE! Sono affiliata ad amazon, dunque cliccando sui miei link e acquistando qualunque cosa percepirò una commissione per un massimo del 10% che amazon mi pagherà in buoni spendibili sul suo stesso sito e che io utilizzerò per comprare libri ed alimentare il blog ed il canale YT.
Se vuoi sostenermi compra da amazon attraverso il mio link: http://amzn.to/2oDpsz8]

No Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *