Eccoci di nuovo assieme per un altro appuntamento con la rubrica Leggere Col Rampino. Per chi non sapesse di cosa si tratta, la frase è tratta da Giambattista Marino il quale in ogni libro che leggeva, leggeva col rampino, ovvero faceva proprie, magari sottolineandole, le frasi che più lo colpivano. Da quando la mia insegnante di italiano me lo disse, ho fatto mia questa cosa e ora condivido con voi le frasi che più mi colpiscono dei libri che leggo.

Da L’albero delle bugie di Frances Hardinge:

L’idea di dire al padre la verità la gettava nel panico. Se l’avesse rinnegata, il sole si sarebbe spento e i suoi sogni si sarebbero ridotti in cenere. Non poteva rinunciare alla vaga speranza di poterne conquistare l’attenzione, il rispetto e l’amore. Non poteva tollerare l’idea di perdere per sempre quella speranza.

A presto lettori

eri gibbi

©

8 Replies to “Leggere Col Rampino #7 L’albero delle bugie

        1. Ok, meno male! Comunque nemmeno io avevo questa abitudine, da qualche anno non ne posso fare a meno e mi piace poi, a distanza di tempo, andare a rivedere cosa mi è rimasto impresso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *