erigibbi

INTERVISTA a Carola Baudo

February 4, 2017

Buon sabato lettori e lettrici! Come vi avevo accennato giovedì, oggi ci sarà una sorpresaaaa! che non è più tanto sorpresa visto che il titolo dell’articolo è uno spoilerone assurdo Ebbene sì, si tratta della mia PRIMA intervista ad un’autrice! Devo essere sincera, è stato davvero emozionante sapere che Carola ha accettato la mia richiesta. Non vi nascondo anche la paura che ho provato a pensare e a scrivere le domande, paura che fossero inadeguate e stupide. Però ce l’ho fatta e non vedo l’ora di rendervi partecipi quindi..iniziamo!

Ciao Carola e benvenuta nel mio blog. Per rompere il ghiaccio che ne dici di raccontarci qualcosa di te?

Ciao Erika, innanzitutto grazie per aver deciso di dedicarmi questo spazio. Sono una ragazza come tante, molto determinata, sto terminando gli studi in Lettere con indirizzo Italianistica e coltivo da sempre la mia passione per i libri e la letteratura.

Il tuo libro, ZAIRA, parla sia di amore ma anche di abbandono, è tutta opera di fantasia o ti sei ispirata a qualcuno che conosci?

È un’opera di fantasia per quanto riguarda queste due trame quasi parallele mentre per i pensieri scritti da Zaira, posso dirti che sicuramente c’è del personale.

Com’è nata l’idea di questo libro?

In realtà dal nulla nel senso che ho sempre desiderato scrivere un libro e quindi ho accumulato negli anni quaderni e quaderni di pensieri fino a che ho iniziato ad immaginare una storia che potesse fare da filo conduttore a tutto ciò che avevo scritto.

Mettiti nei panni di Zaira e dimmi, ti saresti comportata esattamente come lei o avresti fatto qualcosa di diverso?

Forse in alcune situazioni sarei stata più istintiva mentre Zaira tende a chiudersi un pochino in se stessa e ha sempre bisogno dei suoi punti di riferimento che la sostengano e la spronino.

Descrivi il tuo libro con sole 3 parole!

Travolgente, puro, romantico.

Se in un’altra vita fossi nata scrittrice, mi vedrei con una bella tazza di thé al mio fianco finché preparo il mio romanzo. Tu come ti prepari quando scrivi? E quanto tempo dedichi alla scrittura?

Non ho un modus operandi, in genere le ispirazioni mi vengono da piccole cose, mentre ascolto la musica o guardo fuori dal finestrino, se osservo uno scorcio particolare o se qualche dettaglio cattura la mia attenzione.

Alla scrittura dedico il tempo necessario cioè quando mi arriva dal profondo la voglia/necessità di scrivere di getto cosa sento o provo in quel determinato momento.

Hai mai pensato di rinunciare al mondo della scrittura?

Assolutamente no, scrivo da quando ero piccola, è parte di me.

Come affronti le critiche?

Fino ad ora in modo positivo purché esse siano costruttive ed obiettive.

Non mi piacciono i pregiudizi delle persone su una storia se non ne hanno compreso bene la vera essenza.

Al giorno d’oggi esistono molti blogger emergenti che si dedicano ai libri. Ne segui qualcuno? Cosa ne pensi?

Si ne seguo alcuni e devo dire che rimango piacevolmente stupita perché ci sono molti talenti nascosti.

Certo poi c’è una differenza tra lo scrivere su un blog giornalmente e scrivere un libro.

Siamo giunti alla fine di questa intervista quindi se c’è una domanda che non ti ho posto e a cui avresti voluto rispondere, è la tua occasione!

Devo dire che hai fatto domande che hanno toccato svariati punti però una domanda che non mi è mai stata fatta è se ho dedicato questo libro a qualcuno.

La dedica iniziale parla da sola però lo dedico innanzitutto a me stessa per essere riuscita in una cosa che desideravo da sempre, lo dedico a una persona cara che non c’è più ma soprattutto lo dedico a tutti quelli che mi hanno sempre sottovalutato perché grazie a loro mi sono fortificata.

Complimenti! Io ti ringrazio Carola per averci dedicato un po’ del tuo tempo. È stato un piacere sentire le tue risposte. Spero di risentirti al tuo prossimo libro!

Voi che dite di questa intervista ragazzi? Vi è piaciuta? Avreste chiesto altro?

A presto

eri gibbi

©

No Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *